Stampa Stampa
53

VIABILITÀ NELLE PRESERRE CATANZARESI: TROPPE BUCHE, POCO ASFALTO


Pericoli per gli automobilisti Gli enti preposti chiamati a interventi importanti

Fonte: Vincenzo IOZZO (Gazzetta del Sud)

–  PRESERRE (CZ) –  10 FEBBRAIO 2024 – Troppe buche, poco asfalto.

Addirittura qualche tratto di strada si presenta sconnesso, con gravi pregiudizi per gli automobilisti.

Il quadro generale delle strade sia di competenza dell’Amministrazione provinciale che dell’Anas, senza contare poi quelle dove la manutenzione è a carico dei comuni, non è dei migliori.

Protestano i cittadini residenti nelle zone limitrofe dei centri urbani, ma soprattutto i pendolari che quotidianamente sono costretti a percorrere le strade interne.

L’Anas da tempo non interviene adeguatamente, lasciandoli in pieno stato di abbandono sulle rotatorie degli svincoli della “Trasversale delle Serre ”.

Senza sfalcio dell’erba le rotatorie la visibilità non è delle migliori quanto si tratta di immettersi nei centri urbani.

Al centro del mirino sono entrati quelli dell’area cimiteriale di Chiaravalle Centrale e quella di “Ancinale” a cavallo con il territorio della vicino Argusto.

Proprio in quest’ultimo tratto si sono susseguiti in queste ultime settimane una serie di incidenti con autovetture uscite fuori dalla carreggiata, oppure che hanno invaso l’altra corsia di marcia.

Svincoli dove non esiste una adeguata segnaletica orizzontale e le complanari hanno necessità di interventi di manutenzione adeguata al genere di percorso.

Non va di certo meglio lungo la strada provinciale 146 che da Gagliato porta nell’area del Basso Ionio del soveratese, meglio conosciuta come la “Gagliato –mare ”.

Si tratta di una strada che presto dovrebbe passare alla competenza dell’Anas che dovrà realizzare l’u ltimo lotto della “Trasversale delle S e r re ” per il tratto “Gagliato – Soverato ”.

A valle in contrada “Turrit i” che ricade nel comune di Petrizzi, il percorso è dissestato.

Agli occhi degli automobilisti la strada si presenta abbandonata con il rischio incidenti sempre alto.

Come dicevamo in futuro, questa strada passerà nelle competenze dell’Anas, ma è chiaro che sino a quando la burocrazia con concluderà tutti i passaggi amministrativi gli interventi dovranno essere previsti ed effettuati per evitare disagi, in quanto si tratta dell’unico tratto di strada che collega l’area delle Preserre alla fascia costiera ionica.

Non vanno meglio le cose a livello di entroterra dove la Provincia in alcuni tratti è praticamente assente come in contrada “Logge ” nel comune di Torre di Ruggiero.

Quello che manca pure in questo momento è l’azione sinergia dei sindaci interessati dall’attraversamento delle arterie stradali e quello che si chiede è un quadro completo degli interventi che verranno programmati per quanto riguarda le varie aree territoriali.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.