Stampa Stampa
29

MERCATO IMMOBILIARE CALABRIA, IL REPORT DI CONFEDILIZIA


 Relazione presentata in un incontro a Catanzaro

di Gianni ROMANO

CATANZARO –  23 GIUGNO 2018 –  Organizzato da Confedilizia Calabria ed altri partner, si è tenuto presso la sala della giunta dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro l’incontro di presentazione del report sul “Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche regionali 2017 Calabria”, pubblicato dall’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale della Calabria il 1° giugno 2018.

 A tale importante evento hanno preso parte Andrea Bonito, segretario di FIAIP Calabria, Orlando Farenza del Collegio dei Geometri di Catanzaro, Massimo Gironda Veraldi dell’Agenzia delle Entrate, Sergio Mazzarella, presidente della Commissione Regionale ABI della Calabria, e Sandro Scoppa, presidente della Confedilizia organizzatrice.

 Dopo i saluti di Enzo Bruno, presidente dell’ente provinciale, e di Antonio Abate, vice presidente di Confedilizia Catanzaro, i relatori si sono soffermati sui principali dati dei mercati provinciali e di quello regionale delle abitazioni nel 2017 in Calabria, che, secondo quanto prospettato dalle statistiche OMI, registra 11.172 transazioni normalizzate, con un incremento del 6.5% rispetto al 2016.

 Le transazioni, sempre secondo il medesimo osservatorio, crescono complessivamente in tutte le province: la crescita maggiore si registra nella provincia di Vibo Valentia, con un incremento del 10,9%; nelle province di Cosenza, Reggio Calabria e Crotone la crescita è comunque sostenuta, mentre è piuttosto limitata (+2.8%) nella provincia di Catanzaro.

 Nonostante ciò, il mercato delle abitazioni non ha ancora superato la fase di crisi, come emerge dallo stesso report ed è altresì confermato dal recente Rapporto sull’economia predisposto dalla Banca d’Italia, sui principali aspetti territoriali dell’economia calabrese. Esso mostra infatti come in Calabria, pur rimanendo pressoché stabile nel periodo tra la fine del 2011 e il 2016 il valore corrente della ricchezza netta delle famiglie, è intervenuta una riduzione pari al 6 per cento del valore delle attività reali, che è stata controbilanciata dall’aumento del valore delle attività finanziarie.

 Nel medesimo periodo, il valore di mercato delle abitazioni, che costituisce la componente predominante della ricchezza reale, si è però ridotto complessivamente del 3 per cento, soprattutto a causa della dinamica negativa dei prezzi di acquisto delle case, che si è invertita soltanto nel 2017.

 Sempre nel 2017, si è registrata una moderata ripresa del mercato immobiliare residenziale anche se in misura più contenuta rispetto all’anno precedente (6,5 per cento), con i prezzi delle case che hanno iniziato lievemente a salire, anche in connessione alla graduale riduzione dello stock di abitazioni invendute.

 Nei tre poli urbani della Regione (Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria), i prezzi al metro quadro sono invece leggermente calati, nonostante l’andamento delle transazioni sia risultato analogo alla media regionale. Le quotazioni delle zone centrali hanno avuto un andamento peggiore rispetto alle periferie e agli altri comuni limitrofi (appartenenti allo stesso sistema locale del lavoro). Analoga risulta pure la situazione relativa alle locazioni e ai canoni locativi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.