Stampa Stampa
79

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, DAL CARCERE AI DOMICILIARI 45ENNE ARRESTATO NEL CATANZARESE


La caserma dei carabinieri a Squillace

Accusato di avere seguito la sua convivente, peraltro in stato di gravidanza, all’interno di un esercizio commerciale di Vallefiorita, dove l’avrebbe aggredita afferrandola per il collo e minacciandola poi con un tubo in acciaio

di Salvatore TAVERNITI, Gazzetta del Sud 28 gen 2023 

VALLEFIORITA (CZ) –  30 GENNAIO 2023 – È stato scarcerato e posto ai domiciliari l’uomo di 45 anni che a Vallefiorita, nei primi giorni di gennaio, era stato arrestato dai carabinieri della stazione di Squillace con l’accusa di maltrattamenti contro familiari e conviventi.

L’ordinanza sulla richiesta di riesame proposta negli interessi dell’uomo, difeso dall’avvocato Giovanni Russomanno, è stata firmata dal presidente della seconda sezione penale del Tribunale di Catanzaro Mario Santoemma.

La misura cautelare della custodia in carcere è stata sostituita con quella degli arresti domiciliari nell’abitazione del padre del presunto responsabile dell’aggressione.

L’uomo era detenuto nel carcere di Catanzaro in quanto accusato di avere seguito la sua convivente, peraltro in stato di gravidanza, all’interno di un esercizio commerciale di Vallefiorita, dove l’avrebbe aggredita afferrandola per il collo e minacciandola poi con un tubo in acciaio.

Solo grazie all’intervento di alcuni presenti il 45enne ha desistito dal suo intento ed è stato, quindi, allontanato dalla donna, ancora in evidente stato di agitazione.

La segnalazione è poi giunta ai carabinieri, i quali hanno rintracciato in poco tempo l’uomo che si trovava all’interno dell’abitazione dove conviveva con la donna.

Messo alle strette dai militari, ha consegnato loro il bastone metallico utilizzato poco prima, esternando anche in questa occasione, come reso noto dai carabinieri del Comando provinciale di Catanzaro, minacce di morte all’indirizzo della convivente qualora la stessa avesse presentato formale denuncia.

L’attività dei carabinieri di Squillace ha permesso di accertare la sistematicità delle condotte di vessazione da parte dell’uomo anche se sono in corso ulteriori approfondimenti del caso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.