X500 X500 https://iartech.com.br/ https://tengerenge.com/ https://mielthelabel.be/ https://xyz.tde.fi/x500/ https://mycalconnect.org/ https://www.foldertips.id/ https://ukmkreatif.com/x500/ https://jamaicapatty.co.uk/x500/ https://dipandutasa.pubmjatim.id/ https://hpnonline.org/wp-content/ https://www.metrolimatv.com/x500/ https://successaluminium.com/x500/ https://xn--88-hc9ijnw63b23g7uz.net/ https://www.jayanewslive.com/parlay/ https://www.energieontwerpchallenge.nl/ https://www.preserreedintorni.it/slot-x500/ https://ppdb.yayasanppittexmaco.or.id/Situs-X500/ https://www.dfkr.org/slot-gacor-x500/ https://www.dfkr.org/judi-bola-euro-2024/
https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/slot-garansi-kekalahan/ https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/depo-25-bonus-25/ https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/judi-bola-euro/ https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/pyramid-slot/ https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/slot-10k/ https://umjambi.ac.id/wp-includes/css/mpo-slot/ https://unram.ac.id/wp-includes/assets/ https://unram.ac.id/wp-includes/js/aios/ https://unram.ac.id/wp-includes/Text/robopragma/ https://dlh.cirebonkab.go.id/robopragma/ https://sdtexmacosemarang.sch.id/slot-gacor-X500/
https://117.18.0.19/ https://117.18.0.17/ https://media.sozoku-fullsupport.com/wp-content/bandarqq/ https://media.sozoku-fullsupport.com/wp-content/dominoqq/ https://xyz.tde.fi/pkv/ https://xyz.tde.fi/bandarqq/ https://xyz.tde.fi/dominoqq/ bandarqq dominoqq https://jftbasic.com/bonus-new-member/ https://jftbasic.com/modul/slot-pulsa/ https://jftbasic.com/modul/slot-maxwin/ https://jftbasic.com/modul/slot-kamboja/ https://jftbasic.com/modul/slot-thailand/ https://prosulut.com/wp-content/slot-thailand/ https://prosulut.com/robopragma/ dominoqq bandarqq https://www.muistiliitto.fi/bandarqq/ https://tengerenge.com/polygon/bandarqq/ https://tengerenge.com/alchemy/dominoqq/ https://tengerenge.com/jasa/pkv-games/ https://www.jayanewslive.com/bandarqq/ https://www.jayanewslive.com/dominoqq/ https://www.jayanewslive.com/pkv/ pkv games https://revistacipa.com.br/judi-bola-euro-2024/ pkv games https://ashleyadillon.com/ slot77 judi bola https://acapulco.gob.mx/mailer/ https://acapulco.gob.mx/tys/docs/ https://acapulco.gob.mx/pcivil/css/ https://acapulco.gob.mx/pcivil/uac/ https://acapulco.gob.mx/pcivil/recomendaciones/ pkv games slot thailand slot garansi kekalahan slot dana situs toto
Stampa Stampa
86

“DISTURBO ALIMENTARE IN AMBITO MIGRATORIO”, OPERATORI ED ESPERTI A CONFRONTO AL SAI DI SQUILLACE


Posti quesiti sulle problematiche legate al cibo che  incontrano con gli ospiti migranti accolti nelle strutture

di Salvatore TAVERNITI – Gazzetta del Sud 18 nov 2023

SQUILLACE (CZ) –  19 NOVEMBRE 2023 –  “Disturbo alimentare in ambito migratorio” è stato il tema di un incontro che si è svolto nella struttura Sai (sistema accoglienza integrazione) di Squillace gestita dalla Fondazione Città Solidale.

Gli operatori delle strutture di Gasperina e Girifalco, che operano nell’ambito degli adulti, e di Squillace, Sant’Andrea Ionio e Catanzaro minori (ambito minori) si sono confrontati con la docente di psichiatria e disturbi dell’alimentazione all’Università Magna Graecia di Catanzaro Cristina Segura Garcia e con la psichiatra Marianna Rania.

Gli operatori hanno posto una serie di quesiti sulle problematiche che  incontrano in ambito alimentare con gli ospiti migranti accolti nelle strutture.

«Il cibo è un fatto culturale – ha affermato la professoressa Segura – le abitudini alimentari  sono strettamente legate alle tradizioni, agli stili di vita e alle credenze religiose di ogni popolo».

Gli ospiti delle strutture, dopo aver vissuto traversie per l’approdo sulle nostre coste, devono affrontare anche il problema legato all’alimentazione che di fatto li mette di fronte a usi, gusti e cibi diversi dalla loro cultura culinaria.

Durante l’incontro, è stato rilevato che non per tutti avviene l’adattamento ai nuovi cibi e al nuovo modo di alimentarsi per cui alcuni  sviluppano dei disagi nell’adattarsi al nuovo con non poche problematiche di alimentazione.

Anche gli operatori delle strutture hanno riferito di essersi ritrovati di fronte a minori e adulti migranti che avevano sviluppato una forma di  disturbo alimentare,  riportando alcune esperienze vissute con alcuni ospiti e sottolineando che alcune volte non è facile individuare il disturbo alimentare: molte volte si addebita un comportamento anomalo dovuto alle vicissitudini negative che queste persone  hanno vissuto oppure al fatto di ritrovarsi in un Paese diverso in tutto dalla propria terra, al fatto di elaborare la separazione e la perdita.

A tutto questo si associa anche la necessità di un progressivo avvicinamento alla nostra cultura per un processo di inserimento.

Il fenomeno migratorio ormai è un dato consolidato nel nostro Paese ed alcune indagini in ambito alimentare hanno rilevato un aumento dei disturbi nell’alimentazione soprattutto in fascia pediatrica.

Il minore si trova di fronte alla necessità di risolvere velocemente il complicato rapporto con il proprio passato e il suo Paese di origine, da combinare con la nuova realtà culturale e con la relazione con le figure che se ne curano, in questo caso con gli operatori  delle strutture.

L’incontro si è concluso con la programmazione di corsi da tenersi in futuro e di percorsi più strutturati per gli operatori per acquisire strumenti di conoscenza ed essere preparati ad eventuali problemi legati all’alimentazione in ambito migratorio.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.