Stampa Stampa
22

ZAGARISE (CZ) – IL RAPPORTO TRA PADRE E FIGLIO SPIEGATO AGLI ALUNNI DEL COMPRENSIVO


Nell’ambito del cineforum organizzato dall’associazione “Universo Minori”

di REDAZIONE

ZAGARISE (CZ) –  30 GENNAIO 2017 –  L’associazione “Universo Minori” con la presidente dottoressa Rita Tulelli ha organizzato nella mattinata di sabato il cineforum dei ragazzi all’istituto comprensivo di Zagarise guidato dalla dirigente scolastica Teresa Agosto con il vice preside Salvatore Tulelli. Si è proiettato il film “Scialla”.  

Il film racconta di Bruno, un ex insegnante di mezza età che ha abbandonato l’insegnamento e vive da solo mantenendosi con lezioni private. Tra gli allievi di Bruno c’è Luca, quindicenne pieno di vitalità ma irriverente e irrequieto che frequenta malvolentieri la scuola ed è affascinato dal mito del malvivente di successo. Luca non ha mai conosciuto il padre e vive con la madre. Questa, dovendo partire per un lavoro di sei mesi nel ben sapendo di non poter portare il figlio con sé e rendendosi conto allo stesso tempo di non poterlo lasciare da solo a Roma, decide di affidarlo proprio a Bruno, rivelandogli che è lui il padre di Luca.  

L’uomo è scosso dalla notizia ma accetta di ospitare Luca nella sua disordinata casa. Bruno non ha nemmeno idea di cosa significhi essere genitore di quel ragazzo che ancora non sa di avere un padre e gestisce i primi giorni di convivenza seguendo gli stessi schemi di sempre, finché un giorno, dal liceo, non lo avvisano del disastroso andamento scolastico di suo figlio e delle numerose assenze. Il colloquio con la professoressa Di Biagio, che preannuncia la probabile bocciatura di Luca, segna il punto di svolta nel comportamento dell’ex-professore che, da quel momento, con uno scatto d’orgoglio, prova a prendere in mano la situazione scolastica del ragazzo, obbligandolo a studiare il pomeriggio ed accompagnandolo a scuola ogni mattina per evitare che salti le prime ore di lezione.

 Luca mal sopporta il nuovo “regime” e Bruno fatica molto nella sua difficile opera di recupero. Nel frattempo Luca comincia a frequentare loschi personaggi e, fatalmente, si mette nei guai con uno spacciatore innamorato di cinema e di arte. Proprio mentre la situazione sembra precipitare il malvivente riconosce in Bruno il professore di scuola che, anni prima, lo aveva fatto appassionare alla letteratura. Padre e figlio usciranno migliorati da quest’incontro tra generazioni.

 “Il compito di un padre è abituare il figlio a comportarsi secondo la sua volontà e non per timore degli altri”, questo è stato il messaggio che hanno lanciato i professori di Zagarise e l’associazione “Universo Minori” ai ragazzi accendendo un proficuo dibattito.

 Il sodalizio ha offerto dei dolci ai presenti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.