Stampa Stampa
22

VIRUS, LA CALABRIA DIVENTA “ZONA GIALLA”


Da domenica 13 dicembre ci si potrà spostare dalle 5 alle 22 anche andando in un Comune diverso purché si trovi in zona gialla, inoltre si può andare nelle seconde case purché ci sia la condizione del colore giallo come indice di rischio

Fonte: LAMETINO.IT

PRESERRE (CZ) –  11 DICEMBRE 2020 –  Dopo un mese tornano in fascia gialla Lombardia, Piemonte e Calabria, le prime a diventare zone rosse.

Ad annunciarlo durante una diretta Facebook il presidente della Regione, Nino Spirlì. Da domenica 13 dicembre ci si potrà spostare dalle 5 alle 22 anche andando in un Comune diverso purché si trovi in zona gialla, inoltre si può andare nelle seconde case purché ci sia la condizione del colore giallo come indice di rischio.

Dalle 22 alle 5 vige il “coprifuoco” e gli spostamenti dovranno essere motivati, quelli dovuti a esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.Tutti i negozi possono riaprire, non sono previste limitazioni alle categorie di prodotti acquistabili.

Ed inoltre, i ristoranti e le altre attività di ristorazione, dai bar alle gelaterie, sono aperti con possibilità di consumo all’interno dalle 5 alle 18 con tavoli per un massimo di 4 persone. Dalle 18 fino alle 22 vige la regola del consumo con asporto o servizio a domicilio.

Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è infatti vietato, in tutta Italia, indipendentemente dalla zona in cui si trova la propria Regione (dunque anche per la zona gialla), ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome.

Per Spirlì, tuttavia, la zona gialla non deve essere un liberi tutti: “riaprono tutte le attività, e questo è importantissimo, ma è importante non creare i presupposti per tornare in zona rossa. Ci dobbiamo comportare in modo tale che le persone non si contagino. Ogni caso è una persona che soffre”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.