Stampa Stampa
48

VIRUS, BUONI SPESA: AD AMARONI C’È UN NUOVO BANDO


Amaroni: Palazzo Canale, sede del municipio

Nel primo è risultata un’eccedenza di  4.723,00 euro che verranno assegnati con la presentazione di nuove domande

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  17 APRILE 2020 –  «Con l’erogazione dei buoni spesa a 57 nuclei familiari, molti dei quali, 23 per l’esattezza, composti da più di 4 persone, è stata chiusa tempestivamente la prima fase degli aiuti alle famiglie in difficoltà».

Lo rende noto l’amministrazione comunale del sindaco Luigi Ruggiero.

«Possiamo senza alcun dubbio ritenerci soddisfatti – aggiungono gli amministratori – , in quanto abbiamo aiutato in assoluta trasparenza ben 173 nostri concittadini, tenendo fede al disciplinare approvato con delibera di giunta. N° 17 del 01/04/2020.

Ringraziamo il vigile urbano, Giuseppe De Giorgio (Responsabile dei Servizi Sociali), per la tempestività e la scrupolosità nella definizione della procedura, ispirandosi esclusivamente ai criteri formulati nell’Ordinanza del Capo della Protezione Civile Nazionale e dettagliatamente stabiliti dall’Ente, che hanno consentito di poter erogare un bonus alimentare ai nuclei familiari che hanno dichiarato, sotto la personale responsabilità del richiedente, un reddito massimo mensile non superiore a 500,00 euro».

«Per opportuna conoscenza, come già anticipato – dicono ancora dal Comune -, informiamo gli interessati che l’Amministrazione Comunale ha trasmesso tutte le domande (anche quelle respinte), ai Carabinieri di Girifalco per le verifiche.

Ciò premesso, sulla base delle somme assegnate al comune e dei buoni erogati, si comunica che è risultata un’eccedenza di euro 4.723,00 che si provvede ad assegnare con la presentazione di nuove domande.

A tale proposito, dopo aver consultato la commissione comunale servizi sociali, congiuntamente al nostro parroco ed ai capigruppo consiliari (maggioranza e minoranza), si è proceduto a pubblicare nuovo avviso per l’ampliamento della platea degli aventi diritto, aperto a chi non avesse potuto parteciparvi in precedenza».

«Sulla base dei nuovi criteri – fanno sapere gli amministratori -, possono presentare domanda i nuclei familiari che: non hanno beneficiato del bonus alimentare di cui all’avviso dell’1 aprile 2020; non superano un reddito familiare mensile di euro 580,00, comprensivo di indennità di disoccupazione, reddito di cittadinanza, cassa integrazione e/o rendita da pensioni (italiane, estere, di reversibilità ecc. ad esclusione dell’indennità di accompagnamento).

Si sottolinea che, così come previsto nell’avviso precedente, possono fare richiesta di sussidio anche i cittadini che in seguito all’emergenza coronavirus hanno richiesto il bonus partita IVA o siano stati messi in cassa integrazione, ma che, alla data di presentazione della domanda, non hanno ancora ottenuto il beneficio.
Le nuove domande possono essere presentate da oggi 14 aprile e sino alle ore 12,00 di sabato 18 aprile».

L’Avviso, disciplinare e modello di domanda, sono disponibili sul sito www.comunediamaroni.it

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.