Stampa Stampa
9

VIRUS, BORRELLO: «LA PANDEMIA NON FERMERÀ LA STAGIONE IRRIGUA»


Non si è fermata l’attività del consorzio di bonifica Ionio Catanzarese: la strada maestra sono gli interventi sul territorio

di REDAZIONE 

CATANZARO –  9 APRILE 2020 –  Non si è mai fermata l’attività del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese, impegnato anche nell’attuale emergenza sanitaria a garantire l’operatività dei servizi essenziali.

L’Ente infatti sta effettuando una serie di interventi, predisponendo e mettendo in efficienza opere e impianti per la fornitura del servizio irriguo agli agricoltori che è basilare per salvaguardare il giacimento agroalimentare e contribuire così in modo decisivo alla ripresa dopo l’emergenza Covid-19.

Il Consorzio si è anche preparato a fronteggiare eventuali problematiche conseguenti a eventi meteorologici, con la pulitura dei fossi per lo scolo dell’acqua con relative operazione di contenimento delle piante.

“A noi – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Fabio Borrello – spettano compiti fondamentali a tutela dei territori e del lavoro degli agricoltori. Porteremo avanti a ritmo sostenuto una serie di interventi programmati dal Consiglio di Amministrazione che in questo periodo insieme ai dirigenti, personale e maestranze tutte non ha fatto mancare un apporto di vigilanza segnalando i punti critici dove intervenire.

Pur nelle notevoli ristrettezze economiche – ha proseguito – la strada maestra è questa: servizi reali ai cittadini e agricoltori in stretto rapporto con le Amministrazioni Comunali. Terremo fede fino in fondo – ha aggiunto Borrello – ai compiti istituzionali che al Consorzio vengono affidati dalla Legge.

Vi è la necessità di intervenire sulle reti irrigue che in molti tratti sono vetuste e per questo chiediamo i necessari investimenti alla Regione che voglio ricordare è proprietaria delle reti che noi gestiamo e comunque assicuriamo la manutenzione ordinaria.

Abbiamo operato – ha precisato – proteggendo il personale da possibili contagi da coronavirus in ottemperanza ai DPCM e alle ordinanze della Regione Calabria a tutela del diritto fondamentale della salute del personale dipendente e di tutti i soggetti anche indirettamente coinvolti o partecipi alle attività consortili al fine di ridurre i possibili rischi sanitari.

In questo periodo anche attraverso il “lavoro agile” conclude il Presidente del Consorzio – sono stati assicurati i servizi amministrativi ai cittadini-consorziati e alle Amministrazioni Pubbliche.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.