Stampa Stampa
13

COVID, A MAIDA CRESCE L’ATTESA PER IL VACCINO


Nel frattempo il Comune acquista altri 250 tamponi rapidi antigenici

 di REDAZIONE

 MAIDA (CZ) –  19 FEBBRAIO 2021  – E’ stata pubblicata con determina nr. 49 del 16.02.2021 con cui il Comune di Maida ha acquistato ulteriori 250 tamponi rapidi antigenici, che si aggiungono ai 400 già acquistati nei mesi scorsi.

L’acquisto è finalizzato a fornire ai medici di base e all’UCCP territoriale questi preziosi strumenti per poter continuare a monitorare anche nelle prossime settimane e mesi il rischio covid tra la popolazione, in particolare nei casi in cui si presentano sintomi riconducibili al virus, o nel caso di cittadini che rientrano da altre regioni o nazioni.

Grazie a questo servizio e a una strategica condivisa con i medici di base, nel Comune di Maida i casi di positività sono passati dai quasi 50 nel mese di novembre ai pochi numeri che si sono registrati in queste ultime settimane e che vanno ad azzerarsi.

L’amministrazione comunale di Maida nei mesi ha tenuto alta l’attenzione di contrasto al covid fornendo agli operatori sanitari del territorio, oltre ai tamponi rapidi, ampi spazi all’interno del Polo Sanitario in modo da utilizzare locali diversi dai propri studi e fornendo un continuo sostegno al tracciamento dei casi positivi o dei contatti stretti grazie all’instancabile supporto e coordinamento portato avanti dal vicesindaco e medico Monica Aloe.

“In questi mesi nulla è stato lasciato al caso – afferma il sindaco di Maida, Salvatore Paone – non solo tamponi antigenici e collaborazione massima con i medici territoriali e l’Uccp territoriale, che ringrazio per la loro totale dedizione e sostegno per contrastare il virus, ma anche tutta una serie di misure per limitare gli effetti dell’altrettanto drammatica emergenza sociale ed economica derivante dal fermo di numerose attività economiche.

 In particolare l’amministrazione ha pensato ai commercianti e agli artigiani destinando loro oltre 36.000 euro di fondi per sostenerli nelle spese fisse, la distribuzione mensile di pacchi alimentari alle famiglie più disagiate in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, la distribuzione dei buoni spesa regionali e ministeriali che a breve verranno erogati per la terza volta seguendo rigidamente le indicazioni normative nazionali.

Un impegno continuo volto a non lasciare nessuno indietro, con particolare attenzione a restringere i casi di positività sul nostro territorio.

 Ora – conclude Paone – i cittadini attendono impazienti il vaccino e anche in questo caso chiederemo ai nostri medici di base come l’amministrazione comunale potrà essere utile per agevolare e accelerare questa importante fase.

 Nei prossimi giorni convocherò i medici del territorio per confrontarci nel merito”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.