Stampa Stampa
16

VIRUS, A GUARDAVALLE CALANO I POSITIVI E AUMENTANO I GUARITI


Scuole ancora chiuse fino alla fine del mese

di Franco POLITO

GUARDAVALLE (CZ) –   25 GENNAIO 2021 –  «Il contatto quotidiano con il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catanzaro ci permette di seguire l’evolversi dei controlli ai nostri concittadini ed anche alle persone che non sono residenti a Guardavalle, ma domiciliati (sono 16 in tutto le persone domiciliate a Guardavalle risultate positive al Covid -19).

Questo grazie anche ad una “mappatura” quotidiana dei parenti che sono risultati negativi al test rapido e che adesso stanno eseguendo i tamponi molecolari».

Lo rende noto l’amministrazione comunale di Guardavalle guidata dal sindaco Pino Ussia.

Gli amministratori aggiungono: «Le notizie sono incoraggianti perché il contagio da Covid pare si sia fermato soprattutto alle famiglie, i cui membri, i primi di gennaio, sono risultati positivi.

Come vi avevamo annunciato mercoledì, 11 persone di questi nuclei familiari sono guarite già da qualche giorno, come ha confermato il secondo tampone a cui sono stati sottoposti.

Negli ultimi giorni, inoltre, altre 6 persone sono guarite, portando, dunque, il numero totale dei guariti a 17 (+17 guariti).

Sono emersi anche nuovi casi di positività nella frazione Marina: 9 persone di tre nuclei familiari e tra questi una “nonnina” novantenne, a cui auguriamo una pronta guarigione.

Le altre persone di questi 3 nuclei familiari sono asintomatiche».

Gli amministratori, inoltre, fanno conoscere gli ultimi dati territoriali: «In totale i positivi ad oggi sono dunque 68, risultati positivi tutti al tampone molecolare.

Dei 68 positivi, 3 persone sono ricoverate in ospedale a Germaneto, di cui uno grave.

Riassumendo, quindi:  nuovi casi di positività, 9; persone guarite in totale, 17; persone attualmente positive, 68; persone ricoverate, 3.

Pertanto i numeri dicono che le guarigioni sono in aumento, ma ci sono ancora anche nuovi casi di covid-19. 

Informano ancora gli amministratori: «In questo momento particolare la nostra Comunità e soprattutto le famiglie coinvolte hanno bisogno di essere seguite, come stiamo facendo, aiutati in modo sinergico dagli Enti preposti (Regione, Dipartimento di Prevenzione, Comune).

L’Amministrazione Comunale è in prima linea nella salvaguardia della salute pubblica con atti amministrativi ed azioni che vengono svolte quotidianamente». 

Ussia  fa sapere  che «in scia a questa azione di prevenzione è stata emanata l’ordinanza n.14 del 22 gennaio scorso che in via precauzionale, rinvia l’apertura al prossimo 31 gennaio di: scuole di ogni ordine e grado; cimitero comunale; mercati rionali; isole ecologiche; lungomare; lungofiume.

Serve uno sforzo maggiore per rispettare le poche regole imposte (mascherine, distanziamento interpersonale, igienizzazione delle mani) e soprattutto, evitare assembramenti di ogni tipo, che non aiutano a debellare questa pandemia, anzi il periodo che stiamo vivendo ci deve far riflettere perché la negligenza e il non rispetto delle regole stanno mettendo a serio rischio la nostra comunità». 

Poi la conclusione: «Vogliamo augurare a tutte quelle persone che sono in quarantena, obbligatoria o facoltativa, e alle persone ricoverate in ospedale, una pronta guarigione ed un rapido ritorno alla vita quotidiana». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.