Stampa Stampa
144

VIRUS A CHIARAVALLE CENTRALE, L’ASSOCIAZIONE “AUSER” PROPONE UNO SCREENING GENERALE


Chiaravalle Centrale, veduta

La presidente Tino: “Lincremento dei casi di positività  necessita di porre un argine”

di Franco POLITO

 CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) –  27 NOVEMBRE 2020 – Tamponi rapidi antigenici Sars Covid-19 come  campagna di screening massivo generale per i cittadini di Chiaravalle Centrale.

La proposta arriva da Giovannina Tino, presidente dell’Associazione “Auser” ed è indirizzata al sindaco di Chiaravalle, Domenico Donato, assieme alla richiesta di un incontro con la scrivente per valutarne congiuntamente la fattività.

Il Direttivo Auser ha ragionato sull’incremento dei casi di positività a Chiaravalle e sulla necessità di porre un argine.

L’idea è stata quella di «procedere  – è scritto nella missiva indirizzata al sindaco –  ad una attività di screening epidemiologico, da riservare alla popolazione locale, accompagnata comunque e contestualmente con le necessarie raccomandazioni alla rigida e diffusa osservanza delle buone pratiche circa l’igiene e le misure di distanziamento sociale».

A Tino e soci è parsa ottima cosa l’iniziativa assunta in diverse città dove sono stati effettuati screening per Covid-19.

«Nel Comune di Chiaravalle Centrale – sottolineano dalla “Auser” è presente da tanti anni un Laboratorio Analisi Cliniche denominato “Ippocrate s.r.l.” struttura accreditata e convenzionata con il SSR per l’erogazione di prestazioni relative al settore microbiologia e sieroimmunologia, il quale processerebbe ed analizzerebbe i tamponi antigenici Sars-Covid».

Contattato dall’associazione, il rappresentante  della struttura sanitaria (con propria strumentazione, personale sanitario specializzato e competente), si è detto disponibile a  provvedere ad effettuare e analizzare i tamponi (in tempi rapidi) in luoghi da individuare secondo i requisiti di sicurezza anche in collaborazione con altre realtà associative presenti sul territorio.

Non solo: vista anche la prossima apertura delle scuole e la presenza di diversi studenti di Paesi limitrofi, potrebbe essere richiesta la  collaborazione anche degli  altri Comuni.

L’associazione “Auser”, infine, evidenzia al sindaco «che ai sensi della circolare del Ministero della salute n. 0031400 del 29/09/2020 , debba essere consentito l’uso dei test antigeni su tampone nasofaringeo per intercettare i casi d’infezione SARS.COV-2, con particolare riguardo al contesto scolastico, allo screening rapido di numerose persone, ferma la necessità di confermare gli eventuali risultati positivi mediante tampone molecolare».

Come dire: per contrastare la diffusione dell’epidemia a  Chiaravalle Centrale occorre una  cooperazione territoriale al servizio della comunità e dei cittadini.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.