Stampa Stampa
12

VIOLENZE SU EX COMPAGNA, SCATTA IL DIVIETO DI AVVICINAMENTO


Misura nei confronti di un cittadino rumeno residente a Cosenza

di REDAZIONE

COSENZA  – 4 MARZO 2020 –  I carabinieri della stazione di Cosenza Principale hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Cosenza e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa nei confronti di un 34enne rumeno, residente nel capoluogo bruzio.

L’attività investigativa dell’Arma è partita dalla denuncia di una donna giunta in caserma col volto tumefatto e con il labbro sanguinante.

La donna ha detto che l’ex compagno, che si è sempre dimostrato aggressivo e violento, si ubriacava tutti i giorni, aggredendola fisicamente e costringendola a subire quotidianamente umiliazioni e vessazioni di ogni genere.

Stremata dunque dalle violenze subìte, la vittima, nel mese di novembre 2019, ha deciso di lasciare il convivente, trovando successivamente ospitalità e rifugio in una struttura di accoglienza di Cosenza.

La vittima ha subìto frasi volgari e minacce di morte, in quanto il convivente era gelosissimo e conseguentemente maniacale.

La misura cautelare è stata applicata per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali ed atti persecutori in quanto l’aggressore, con condotte abituali, sviluppatesi nel tempo e realizzate sempre in condizione di ubriachezza abituale, ha maltrattato e vessato l’ ex convivente insultandola e minacciandola, percuotendola quotidianamente, dandole anche pugni in bocca, sottomettendola dal punto di vista fisico e psicologico con comportamenti maniacali e violenti, minacciandola di morte, umiliandola e vessandola, in modo da costringerla ad interrompere la loro relazione e convivenza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.