Stampa Stampa
7

VIABILITÀ NEL VIBONESE, IL MOVIMENTO PINO APRILE: «PIÙ CHE STRADE MULATTIERE»


Riceviamo e pubblichiamo:

VIBO VALENTIA –  29 GIUGNO 2020 –  La viabilità interna, oggi più che mai, necessità di interventi mirati e risoluti, volti al miglioramento delle strade, che quotidianamente ogni cittadino vibonese percorre.

Basta guidare su una qualsiasi arteria provinciale per prendere visione dell’incuria e della totale assenza di manutenzione ordinaria, che caratterizza le vie di comunicazione, senza trascurare il fatto che, chiunque si metta alla guida per raggiungere la sua destinazione, rischia seriamente la propria incolumità.

Una viabilità allo stremo, strade che sono oramai mulattiere, prive di segnaletica orizzontale e verticale, quasi tutte segnate dal manto stradale dissestato, con buche enormi che ormai, senza interventi di ripristino, sono diventate crateri che causano danni ingenti ai veicoli.

Per via della folta vegetazione che invade le corsie e riduce ampiamente la carreggiata, la visibilità in alcuni tratti è quasi inesistente, il rischio di incidente è dietro ogni singola curva, rischiando collusioni con altri veicoli. Circolare sulle nostre strade oramai equivale a fare rafting sull’asfalto.

Da non sottovalutare le frequentissime frane e cedimenti del piano stradale, con l’unico intervento, da parte dell’ente gestore, dell’installazione di reti rosse in plastica volte a segnalare il dissesto, lasciate lì per anni, come se bastasse questo a mettere in sicurezza gli automobilisti, trascurando qualsiasi tipo di intervento di riparazione.

Tali situazioni si possono riscontrare per esempio, solo per citarne qualcuna, sulle SP 58-65-80, senza dimenticare la SP 10 chiusa al traffico da anni in entrambe le direzioni. Quindi ufficialmente usciti dalla A2 allo svincolo autostradale di Mileto si giunge ad un punto morto. Oppure la SP 82 chiusa al traffico da 4 anni circa, o anche la gran parte della rete stradale che attraversa il comprensorio delle Serre vibonesi.

Il Movimento 24 Agosto – Equità Territoriale di Vibo Valentia è consapevole delle grandi potenzialità che possiede il nostro territorio ma, al contempo, crede che sia un diritto sacrosanto per i residenti ed un’opportunità per i turisti spostarsi da un luogo all’altro senza mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri.  A tal proposito, M24A esprime tutto il proprio dissenso nei confronti della cattiva gestione delle nostre strade, che perdura da anni, divenuta semplice normalità.

 Da oggi, sarà nostra premura prendere atto, in maniera specifica, delle varie situazioni che limitano la corretta viabilità vibonese, ed esporre il problema all’ente competente in merito, invitando ogni singolo cittadino e/o comitati civici della provincia di Vibo Valentia a farsi avanti e collaborare con noi ed il nostro movimento sempre in crescita, in modo che vengano adottati nel più breve tempo possibile interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade, cosa ampiamente normale nel resto d’Italia. 

Anche e soprattutto la sicurezza e lo sviluppo sociale ed economico dei cittadini vibonesi, rientra nel nostro progetto di Equità Territoriale.

Dott. Pierfrancesco SCARMOZZINO, Referente provinciale M24A-ET Vibo Valentia  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.