Stampa Stampa
89

VENERDÌ SANTO, A SOVERATO IL VIRUS “NON FERMA” LA CROCE SANTA


Processione senza fedeli. Gli organizzatori: “Il Cristo crocifisso è vicino ad ogni famiglia, soffre nel dolore di ogni casa, partecipa con il suo amore ad ogni sofferenza”

di Fra. POL.

 SOVERATO (CZ) –  10 APRILE 2020 –  Non sarà come avrebbe dovuto essere.

 La processione del Venerdì Santo a Soverato si farà ma senza il concorso dei fedeli.  

 Uno schiaffo al cuore e alla religiosità popolare difficile da digerire.

 Ma è così: anche le cristallizzate tradizioni popolari dei luoghi calabri devono piegarsi alla dura legge del Covid – 19.

 Ma con la preghiera passerà, certo che passerà.

 Oggi la Croce attraverserà quasi tutte le strade della città per indicare che il Cristo crocifisso è vicino ad ogni famiglia, soffre nel dolore di ogni casa, partecipa con il suo amore ad ogni sofferenza.

La Croce che attraverserà oggi le strade  di Soverato sarà un gesto di vicinanza e di speranza e una invocazione di protezione e benedizione per tutti.

La partenza è prevista alle ore 18: 30. Gli organizzatori ricordano di non scendere in strada. «Onoreremo il passaggio della Croce di Cristo  – sottolineano –  esponendo coperte e una candela sui nostri balconi».

Ecco l’itinerario: Istituto Salesiano; passaggio a livello a sinistra del Corso; discesa Braxtor; traversa Hotel del Golfo; via San Giovanni bosco (tutta); via Guarasci; rotatoria Inps e via Amirante; incrocio Istituto Alberghiero; zona delle Cooperative e zona delle case popolari; via Amirante; scuole Medie verso via Aldo Moro; via Leoncavallo; piazza Maria Ausiliatrice; corso Umberto e vie dietro il corso; all’altezza della stazione salita per la “Cuturella” e percorrenza di tutte le strade attorno; via della Repubblica e vie interne; via Trento e Trieste e via Panoramica; via Martin Luter King; conclusione all’Istituto Salesiano. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.