Stampa Stampa
29

VALLEFIORITA, PRIMATO SPAZZATURA


Comune ottiene finanziamento regionale per servizio raccolta differenziata “porta a porta”

di Franco POLITO

VALLEFIORITA (CZ) –  10 LUGLIO 2018 – «Primi in graduatoria»

E’ il “telegramma” con cui il sindaco di Vallefiorita, Salvatore Megna, annuncia il finanziamento ottenuto dalla Regione Calabria per il progetto di raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”.

I fondi, 46. 046,00 euro, sono quelli del Por Calabria 2014 – 2020. Permetteranno al Comune di implementare il sistema di raccolta rendendolo ancora più moderno, in linea con le ultime tecnologie e coerente con le più recenti impostazioni normative. Nel paniere delle “positività”, inoltre, le inevitabili, e positive ricadute per ambiente, casse comunali e tasche dei cittadini.  

«Il nostro obiettivo  – spiega Megna –  è quello di raggiungere più alti livelli di performance di servizio, sia a livello qualitativo che quantitativo, in modo da poter colmare l’ultimo gap e raggiungere percentuali di raccolta in linea con la normativa vigente».

Per raggiungerlo si farà ricorso a quattro “espedienti”. «Abbiamo previsto – dice ancora – innanzitutto un monitoraggio della raccolta attraverso un sistema di tracciabilità di rifiuti in grado di migliorare le performance e individuare elementi negativi che influenzano la crescita della differenziata. Non manca il compostaggio domestico attraverso la fornitura in comodato d’uso gratuito di compostiere. Inseriti anche l’intercettazione di rifiuti negli uffici pubblici, nelle scuole e l’intercettazione di rifiuti quali pile e farmaci».

Nella stanze della maggioranza regna ottimismo. «La percentuale (target) che si intende raggiungere  – sottolinea il sindaco –  è facilmente raggiungibile se alla base esiste un progetto e delle attrezzature adeguate. Il Comune è piccolo,  di conseguenza adottando le giuste pratiche e sensibilizzazione è possibile sin da subito raggiungere percentuali alte di raccolta differenziata. Per fare ciò, si è deciso di intervenire sull’acquisto delle forniture un mastello dotato di trasponder per il monitoraggio dei conferimenti per ogni tipologia di rifiuto conferito».

Non manca l’incentivo della “premialità”. «Al fine di incoraggiare l’incremento quantitativo della raccolta differenziata – conclude il sindaco -, sarà messo in atto un meccanismo di promozione e premialità in base alla quantità di materiale conferito.

Ogni utente iscritto al ruolo del comune sarà registrato in un sistema di tracciabilità dei rifiuti che permette grazie all’utilizzo della tessera sanitaria e/o comunque con il codice fiscale di individuare chi consegna, cosa consegna e quale operatore o squadra di operatori ha raccolta il rifiuto.

Inoltre, grazie alla presenza del Gps con scheda Sim il dato non solo sarà monitorabile in real time ma verrà anche determinata la posizione e il percorso effettuato dal mezzo».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.