Stampa Stampa
67

VALLEFIORITA ESULTA PER I “PRIMI” 100 ANNI DI NONNA NATALINA


Superato l’invidiabile traguardo del secolo di vita con qualche acciacco fisico, ma coccolata da figli e nipoti che non la lasciano mai da sola nella casa dove vive

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

VALLEFIORITA (CZ) –  7 GENNAIO 2020 –  Si è stretta con affetto intorno a lei tutta Vallefiorita per i suoi cento anni vissuti all’insegna della laboriosità, esemplarità, sacrificio e generosità.

La signora Natalina Calamonici è nata il 24 dicembre 1919 e la sua famiglia le ha tributato una bella festa, alla quale hanno preso parte i parenti, gli amici, il parroco don Alessandro Iannuzzi e l’amministrazione comunale locale rappresentata dal sindaco Salvatore Megna.

Nonna Natalina ha tre figli, Maria Rosa, Teresa e Rocco, e diversi nipoti che hanno preparato per lei una bellissima torta con il numero “100”.

Il marito era il vecchio postino del paese Pietro Sorrentino, che purtroppo è venuto a mancare diversi anni fa. Natalina, rimasta vedova, si è dedicata totalmente ai tre figli, ai quali è riuscita ad inculcare gli stessi valori che hanno contraddistinto la sua azione quotidiana.

Ha fatto la casalinga e qualche lavoro in campagna; ed ha vissuto sempre in maniera garbata, riservata e tranquilla e non ha mai amato la confusione.

Durante la sua lunga vita ha mangiato solo cibi sani, provenienti dalla campagna o fatti in casa.

Ora ha superato l’invidiabile traguardo del secolo di vita con qualche acciacco fisico, ma coccolata da figli e nipoti che non la lasciano mai da sola nella casa dove vive.

Il sindaco di Vallefiorita le ha donato una targa ricordo, affermando che la celebrazione del centenario della concittadina è un momento di festa per l’intera comunità locale. «Natalina è stata una mamma forte e amorevole – ha aggiunto Megna – che ci ha infuso i valori più importanti».  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.