Stampa Stampa
16

VALLEFIORITA (CZ) – POTABILITA’ ACQUA, PD RECLAMA CHIAREZZA


Locale circolo interviene dopo ordinanza sindaco che ne vieta l’uso. La “risposta” del sindaco

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

 VALLEFIORITA (CZ) – 1 APRILE 2018 –  «Chiarezza, perché con la salute dei cittadini non si scherza».

Il circolo del Partito Democratico di Vallefiorita interviene in seguito all’ultima ordinanza del sindaco che vieta di utilizzare l’acqua proveniente dall’acquedotto comunale per uso potabile e uso alimentare umano.

«A Vallefiorita – si legge in un comunicato del circolo Pd, guidato da Antonio Iamello – l’acqua torna ad essere non potabile. Ma ancora una volta lo apprendiamo solo attraverso un manifesto in bianco e nero: l’amministrazione comunale non ha ritenuto necessario informare la collettività, e quanti si approvvigionano alle nostre fonti, visto che la nostra acqua è utilizzata anche i paesi limitrofi da tempo immemorabile, di un problema che interessa la salute di tutti».

«Ci chiediamo – si aggiunge – da cosa è contaminata l’acqua? Si tratta di inquinamento da sostanze organiche o di inquinamento da sostanze tossiche, nocive? L’opera di presa dell’acquedotto comunale è messa in sicurezza (recinzioni, barriere, accesso limitato)? Il sindaco ha intenzione di mettere in bilancio i fondi necessari al ripristino-rifacimento delle tratte dell’acquedotto vetuste e fatiscenti?

Non sarebbe il caso di rassicurare i cittadini sulle eventuali conseguenze sulla salute pubblica della potabilità dell’acqua ad intermittenza che subiamo da anni? Magari con analisi approfondite che facciano chiarezza in merito al rapporto tra la qualità dell’acqua e l’incidenza delle malattie oncologiche nel comprensorio di Vallefiorita».

Il Pd, dunque, chiede chiarezza di fronte alla scarsa comunicazione dell’amministrazione comunale. «Con la salute dei cittadini non si scherza – affermano i democrat vallefiotesi – e non ci fermeremo davanti all’ineluttabilità della potabilità cangiante dell’acqua di Vallefiorita, ma continueremo a vigilare e a cercare risposte a tutte le domande che continueremo a porre al Comune».

Dal canto suo, il sindaco Salvatore Megna tiene a sottolineare che «le analisi sono state effettuate da un laboratorio su cui solitamente si appoggia il Comune, perché nei giorni scorsi si è verificata una perdita sulla condotta idrica principale».

«Sono risultate lievi difformità secondo i valori di legge e abbiamo deciso – puntualizza – di emettere l’ordinanza per precauzione e per tutelare maggiormente la salute pubblica. D’altra parte, le analisi effettuate dall’Asp circa due settimane fa sono risultate negative e domani il nostro laboratorio di riferimento procederà ad un ulteriore campionamento».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.