Stampa Stampa
248

VALLEFIORITA, ARTE E AMBIENTE: A SCUOLA VINCE LA MULTIDISCIPLINARITÀ


Dodici alunni della primaria hanno concluso il progetto “Io Pittore”. Ieri l’inaugurazione della mostra

 Articolo e immagini di Franco POLITO

VALLEFIORITA (CZ) –  31 MAGGIO 2019 –  Dodici appassionati piccoli artisti. 

Dodici piccole opere d’arte fedeli agli originali perché frutto di una tecnica chiamata “quadrettatura”. 

 Dodici soggetti scelti personalmente da loro per lanciare un messaggio forte e chiaro: la natura e l’ambiente sono un bene comune e vanno difesi. 

Vive anche di questo la mostra dei quadri realizzati dagli alunni della scuola primaria di Vallefiorita protagonisti da due mesi del progetto “Io Pittore”. Inaugurata ieri e “figlia” del Macro Progetto sull’Educazione Ambientale dell’Istituto Comprensivo di Squillace di cui è dirigente Maria Grazia Parentela, l’esposizione rimarrà aperta oggi e domani dalle ore 10 alle ore 12. 

«L’obiettivo del Progetto – ha sottolineato l’insegnante referente Maria Lucia Sorrentino  – è stato quello di potenziare le capacità artistiche degli alunni sensibilizzandoli sui valori del territorio attraverso la scoperta delle bellezze paesaggistiche e del patrimonio artistico e culturale». 

 Finalità ambientali e pittoriche abbinate pure alla volontà di «educarli a una cittadinanza attiva e responsabile potenziandone le capacità creative, estetiche ed espressive. Attraverso la familiarità con le opere d’arte abbiamo voluto far scoprire l’ambiente naturale come fonte di ispirazione artistica e promuoverne il rispetto» ha concluso la maestra. 

Due mesi di emozioni per un viatico di crescita e ampliamento delle prospettive di conoscenza. Un percorso di socialità e arricchimento che ha trovato sfogo nella visita al Marca di Catanzaro per una giornata come poche. Uno spaccato per fare emergere talenti (qualcuno c’è) e passione e orientarsi sin d’ora per quello che sarà. 

Un giorno per essere protagonisti. Ognuno dei dodici “piccoli artisti” ha preso il microfono è ha illustrato il “suo” quadro. 

Direttamente dalla classe quinta Giada Candelieri  ha proposto “Casa con vista sul mare”, Sara Cantaffa “Cavallo Bianco”;  Isabella Pia Comito “Cavalli e staccionata”, Anita Di Giangiacomo “Papaveri”;  Serena Reale “Campo di grano con papaveri”; Cristina Sbircea  “Tramonto sul mare”. 

Espressione della quarta classe, invece, Denise Esposito ha presentato “Panni stesi al tramonto”; Alice Panaia “Terrazza con vista”; Celeste Grazia Polito “Lo scoglio di Pietragrande” e Alice Grazia Vetri “Scogli e mare”. 

Dalle terza classe, infine, l’“Albero stilizzato”  di Rocco Pio Ceravolo la “Baita sui monti” di Crystal Comito. 

Questo è il presente di Vallefiorita «ma anche il futuro della nostra comunità – ha sottolineato il sindaco Salvatore Megna – che potrà contare su cittadini formati da una scuola all’avanguardia e sensibili alle problematiche di primaria importanza». 

Ognuno, a cominciare dalle famiglie che non si sono sottratte al ruolo di sostengo convinto dell’iniziativa come manifestato dalla massiccia presenza di ieri, fa la sua parte. La scuola gioca un ruolo basilare. 

«La nostra – ha concluso Megna –  e parlo anche da genitore, è un vanto assoluto perché propone ai nostri figli, anche grazie agli stimoli della dirigente, momenti extradidattici di ampliamento delle conoscenze e di formazione sovra culturale». 

Già, l’extra scuola, un mondo tutto suo, mascherato di  svago,  capace di regalare nozioni ed emozioni irripetibili. E quelle del progetto “Io pittore” sono racchiuse in una delle didascalie del filmato che assieme alle fotografie hanno fatto  da “corredo” alla presentazione. “Maestra, mentre gioco con colori, imparo ad apprezzare la bellezza di mari, monti, colline, prati, fiori, animali, campi e paesaggi …”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.