Stampa Stampa
139

UNA MARATONA CREATIVA ILLUMINA LA BAIA DI CAMINIA


Confermato il successo dell’evento ArtLive organizzato dall’artista Rosa Spina in sinergia con Mario Iannelli e Tommaso Proganò, gestori della struttura alberghiera “La Cabana”

Articolo e foto di Gianni ROMANO

STALETTÌ CZ) –  29 GIUGNO 2019 –  A sfatare il luogo comune che a livello locale non si realizzano iniziative degne di nota, venerdi 27 giugno, con il vernissage e la cerimonia di premiazione, si è conclusa la V edizione del Simposio Art Live “La Luce nella Baia di Caminia”.

Un evento pensato dall’artista Rosa Spina, vera eccellenza nel panorama internazionale dell’Arte Contemporanea, che innanzitutto, grazie al sodalizio con Mario Iannelli e Tommaso Proganò, gestori della nota struttura alberghiera “La Cabana”, ha messo in atto dinamismi tali da coinvolgere tanti artisti.

Hanno risposto all’invito Ambrosone Augusto (Avellino), Angeli Valentina (Terni), Angiuoni   Enzo (Avellino),   Bisighin   Paolo (Udine),   Boyarkina   Svetlana (Mosca), Caneva Giancarlo (Cividale del Friuli-UD), Cefaly Raimondo (Cortale-CZ), Cortese Marisa (Verbania),   Grezda   Ermin (Albania),   Grezda   Fiorela (Albania),   Guarino Nicola (Teora-AV), Labuzhskaya Stella (Mosca), Li Causi Dorotea (Girifalco-CZ), Mazzei   Cettina(Caraffa-CZ).

Il tutto  in   una            maratona creativa        condivisa   anche   da associazioni,   enti,   istituzioni,   attori   locali   diversamente   impegnati   nella valorizzazione e promozione del territorio. 

Si è trattato in sostanza di un fare Arte in diretta, coniugando i benefici dell’offerta turistica di qualità de “La Cabana” con l’incanto di un paesaggio straordinario. A moderare e concludere la tavola rotonde Giovanna Vecchio, promotrice e divulgatrice culturale, la quale nel presentare gli artisti e le loro opere, ha posto l’accento su questa intrapresa, che merita per gli sforzi profusi dagli organizzatori il giusto salto di qualità. 

E qui il Sindaco di Staletti, Alfonso   Mercurio,   ha   manifestato   la   sua   personale   disponibilità   e   quella dell’Amministrazione tutta ad assicurare continuità ad un evento che registra, nel tempo, un impatto positivo per l’alternarsi di presenze qualificate in campo artistico e culturale.  

La   partecipazione   del   critico   d’arte  Antonio   Falbo,   direttore   della FACTORY   Minotauro   Fine   Art   Gallery   di   Palazzolo   sull’Oglio (BS) ,   ha conferito   maggiore   interesse   a   tutto   il   percorso   esperienziale   il   cui risultato, come richiamato da Giovanna Vecchio, sono      performance artistiche dall’esito emozionale ed evocativo inequivocabile, opere site-specific contraddistinte da utilizzi che spesso veicolano valori culturali legati al proprio personale patrimonio di formazione e di contesto.

Sempre nuove frontiere, ha detto, si aprono sull’Arte; in effetti, si tratta di momenti, che, se non proprio inediti, perché storicizzati, sono da considerarsi, comunque, atemporali perché comunque innovativi.

A suggellare il tutto la consegna agli Artisti e alla stessa Rosa Spina di attestato e targa di merito.

A testimonianza, la pubblicazione di una specifica brochure.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.