Stampa Stampa
25

UNA “LUCE” NELLA CRISI, A PALERMITI NASCE IL “REGISTRO DEI LAVORATORI”


Il nuovo strumento, originale e inusuale, punta alla formazione di un elenco di professionisti e lavoratori del posto, con diverse capacità e competenze al quale il Comune può attingere ogni qual volta ci siano opere ed attività che lo consentano

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 10 dic 2020)

PALERMITI (CZ) –  11 NOVEMBRE 2020 –  L’obiettivo è quello di creare opportunità di lavoro per le persone del posto.

Nasce così il “registro dei lavoratori” che il Comune di Palermiti intende istituire proprio per avviare una forma di incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Il nuovo strumento, originale e inusuale, punta alla formazione di un elenco di professionisti e lavoratori di Palermiti con diverse capacità e competenze al quale il Comune può attingere ogni qual volta ci siano opere ed attività che lo consentano.

 L’iniziativa prende il via dal 15 dicembre.

 L’amministrazione ha lanciato l’appello ai cittadini palermitesi perché si rivolgano agli uffici comunali, ogni martedì dalle ore 16 alle ore 18, per presentare la propria candidatura.

Professionisti, operatori sanitari, lavoratori nel settore elettrico, dell’edilizia, dell’idraulica, delle pulizie, dei servizi possono iscriversi al registro comunale di nuova istituzione con la possibilità, dunque, di ricevere delle offerte di lavoro legate alle proprie competenze e caratteristiche.

«Il nostro obiettivo – spiegano il sindaco Domenico Emanuele e l’assessore comunale al personale e ai rapporti con i cittadini Domenico Fulciniti – è quello di fornire ai professionisti e ai lavoratori del nostro paese un’opportunità in più in un momento così delicato per il mondo del lavoro.

Chi ha le competenze nei settori indicati può recarsi in municipio, portando il proprio curriculum e iscriversi al registro. Nel caso non si sia in possesso di un curriculum già pronto, lo prepareremo assieme».

L’assessore Fulciniti, che segue il progetto nato da un dibattito interno al gruppo di maggioranza, aggiunge che «il nostro movimento ha sempre pensato che sia utile trovare una forma di impiego per i nostri concittadini».

C’è, comunque, da mettere in conto in qualche modo la discrezionalità delle ditte appaltanti a dare la possibilità ad inserire nei lavori da attuare sul territorio le persone iscritte nel registro. «Il nostro intento – conclude Fulciniti – è comunque quello di far lavorare e impiegare il maggior numero possibile di persone della nostra comunità».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.