Stampa Stampa
20

UN TUFFO IN SECOLI DI STORIA, ECCO LA MAPPA TURISTICA DI SQUILLACE


Tascabile, si pone l’obiettivo di fornire ai turisti uno strumento agile ed intuitivo

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

SQUILLACE (CZ) – 15 SETTEMBRE 2020 –  Un vero e proprio tuffo in secoli di storia. 

È questa la sensazione che si prova lungo il percorso suggestivo del borgo. Squillace si è dotata di una buona mappa turistica.   

Lo strumento,  ideato dall’assessore alla programmazione e turismo  Franco Caccia, con la collaborazione tecnica dell’ingegnere Giovanni Mellace, si pone l’obiettivo di fornire ai turisti uno strumento agile ed intuitivo. 

La mappa tascabile, in distribuzione gratuita al punto di accoglienza turistica nella piazza centrale della città, si compone di un itinerario storico, in cui vengono tracciati strade, chiese e monumenti storici, e di un itinerario artigianale e gastronomico, con l’indicazione delle varie botteghe della ceramica artistica e dei ristoranti e trattorie del centro storico. 

Si parte da piazza Vescovado, con la basilica cattedrale, proseguendo per il palazzo del municipio, palazzo Pepe, la chiesa del Carmine, il castello normanno-svevo, la finestra bifora e la chiesetta di Santa Maria della Pietà, oltre a tutti gli altri monumenti presenti nel borgo. Il percorso offre ai visitatori anche suggestivi affacci da cui è possibile ammirare l’intero golfo di Squillace. 

Nell’altro itinerario il visitatore viene accompagnato alla scoperta di bellezze e sapori. Squillace, unico comune calabrese, ha ottenuto il riconoscimento ministeriale del marchio Doc per la produzione di ceramiche artistiche: la lavorazione dell’argilla, nelle sapienti mani dei maestri artigiani squillacesi, trova forme espressive uniche fra tradizione e innovazione. Squillace è anche sede di ristoranti tipici molto affermati a livello locale e regionale. 

«Ho ipotizzato – spiega l’assessore Caccia – la visita di un turista alla ricerca dei luoghi e delle bellezze da scoprire.  La mappa riporta le distanze ed i tempi di percorrenza.Con questo strumento guardiamo non al turista generico, ma ai turisti con interessi specifici. 

 Non basta avere delle attrazioni, bisogna fare in modo che un numero elevato di persone conosca i richiami della nostra città. La mappa intende anche coinvolgere in maniera più diretta gli ospiti delle strutture ricettive presenti nel nostro territorio e che spesso sono disinformati». 

Una piacevole visita all’interno di una città ricca di storia, arte e cultura.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.