Stampa Stampa
14

UN “ORCO” AL POSTO DELLO ZIO, IN MANETTE 36ENNE LAMETINO


L’uomo è accusato di violenza sessuale nei confronti di minore. I Carabinieri: “Denunciate! Possiamo aiutarvi”

di REDAZIONE                                

LAMEZIA TERME (CZ) –  7 GIUGNO 2019 –  Un altro episodio di violenze e abusi nei confronti di minori.

Questa volta, però, il dramma è maturato nell’ambito familiare e vede uno zio abusare della propria nipote, non ancora quattordicenne, che non riusciva ancora a comprendere quanto quell’affetto morboso mostrato nei suoi confronti stesse per trasformarsi in qualcosa di orribile fino a quando, purtroppo, non si è trovata di fronte al fatto compiuto.

Uno zio che ha approfittato della situazione familiare difficile della minore a causa della quale la stessa era solita trascorrere molto tempo in compagnia di quel parente ritenuto fino a quel momento una persona cara e che, invece, non si è fatto scrupoli ad approfittare di quel rapporto.

Un rapporto corrotto che aveva tolto il sorriso dal volto della giovane spesso facendola scoppiare in improvvisi pianti. Fino a quando la ragazza ha realizzato cosa stesse davvero succedendo ed ha avuto la forza di reagire, di raccontare tutto ai propri genitori e di allontanarsi dalla morsa silenziosa di quell’uomo che oggi è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme con l’accusa di violenza sessuale aggravata.

E ancora una volta è forte l’appello dell’Arma. Abbiate coraggio, superate le barriere del timore, della vergogna, dei pregiudizi e denunciate. Possiamo aiutarvi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.