Stampa Stampa
22

“UN LIBRO AI NUOVI NATI”, VALLEFIORITA CRESCE IN CULTURA


Idea messa in atto dall’amministrazione comunale in collaborazione con la “Biblioteca Errante” e l’associazione “Terra di Mezzo”

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 4 giugno 2021)

 VALLEFIORITA (CZ) –  5 GIUGNO 2021 – Un dono speciale per ogni nuovo nato e a chi frequenterà a settembre il primo anno di scuola. 

È l’idea messa in atto a Vallefiorita dall’amministrazione comunale con la manifestazione “Un libro ai nuovi nati”, in collaborazione con la “Biblioteca Errante” e l’associazione “Terra di Mezzo”.

 «Un piccolo segno – come hanno affermato il sindaco Salvatore Megna e il suo vice Giuseppe Mercurio – per far amare la lettura fin dalla prima infanzia e augurare un meraviglioso futuro, da costruirsi parola dopo parola».

Con la consegna di un libro a tutti i nati dal 1. gennaio 2019 al 30 aprile 2021 e ai bambini prossimi a frequentare la scuola per la prima volta, si è pensato ad un modo per far conoscere alle famiglie il piacere e il valore del libro e della lettura.

È stata ripresa, in pratica, quella che era diventata una tradizione cominciata sin dal 2014 con l’avvio della “Biblioteca Errante” di Vallefiorita e interrotta lo scorso anno per le vicende legate all’emergenza sanitaria.

 La manifestazione si è tenuta nella villa comunale con la partecipazione delle famiglie dei bambini interessati. «Oltre alla consegna del libro ai neonati vallefioritesi – ha sottolineato Patrizia Fulciniti, ideatrice della “Biblioteca Errante” con il presidente di “Terra di Mezzo” Gianni Paone – attraverso l’iniziativa “Parola dopo parola” abbiamo consegnato i libri alle bambine e ai bambini che si iscriveranno in prima elementare nel prossimo anno scolastico.

 Un piccolo dono che ha un grande valore simbolico e che coinvolge direttamente non solo i bambini, ma anche i genitori e l’intera comunità.

 Un dono che sottolinea l’importanza della lettura ad alta voce fin dalla più tenera età: leggere storie e raccontarle ai nostri figli nella consapevolezza, come dimostrano le ricerche, che leggere e ascoltare, fin dalla più tenera età, ha un effetto straordinariamente positivo sullo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino.

 E di questo è l’intera comunità ad averne beneficio». 

La manifestazione si è svolta nella giornata conclusiva del “Maggio dei libri”, l’annuale appuntamento nazionale di Cepell (centro per il libro e la lettura) e del Ministero della Cultura, al quale la “Biblioteca Errante” di Vallefiorita, con i suoi lettori e le sue lettrici volontarie, partecipa costantemente con incontri nelle scuole di ogni ordine e grado della Calabria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.