Stampa Stampa
22

UN FOGLIO BIANCO COME UNO SPECCHIO: ECCO LE “LETTERE” POETICHE DI FLAVIO ALMERIGHI


Raccolta edita da Macabor Editor in cui ama raccontare e raccontarsi con linguaggio semplice ma complesso nel suo insieme

di Cinzia ALOISI

PRESERRE (CZ) –  22 OTTOBRE 2021 –  Un foglio bianco davanti a noi è come uno specchio: recita le nostre emozioni, parla di noi stessi e delle nostre aspirazioni.

Se questo è l’obiettivo primario della scrittura, esso coincide anche con il compito della comunicazione.

 Lo sa bene Flavio Almerighi autore di “Lettere”: raccolta di poesie edita da Macarbor Editore nel 2021.

Il testo è suddiviso in quattro parti annodate nello stesso contesto metaforico: “Lettere mai consegnate”-  “Affrancature a carico del destinatario”- “Lettere d’amore e non” –“Lettere di Giovani Sagrini”-

Tra “lettere”e“lettere”,l’autore gioca argutamente sul ruolo ambivalente del termine e consegna al mondo un libro di componimenti poetici dei quali egli stesso neè contemporaneamenteil mittente e il destinatario.

Lo stile stringato, asciutto quasi crudo forse di Almerighi, svela la personalità schietta di un poeta alla ricerca del silenzio comunicativo delle Lettere che egli scrive ma che non invierà mai anessuno.

Tra i destinatari delle Lettere, intese come corrispondenza, ci sono personaggi come Edith Stein, Augusta Liszt, Violainee altri dei quali l’autore ne delinea i tratti distintivi del carattere intrattenendosi con loro in brevissimi soliloqui.

In “Altre ombre” l’immagine candida della neve viene associata al bianco di un foglio, simbolicamente “sporcati” dalle ombre dei pensieri la prima e dall’inchiostro il secondo, permeati dallo stesso “fruscio”. Ma se la neve si deposita sulle pensiline, la lettera invece s’imbuca.

Nel componimento “Caffè del mare” invece, ci si sente proiettati in una prospettiva di acque specchianti il cielo con la salsedine sul “parapetto in ferro vissuto”, il silenzio interrotto dal respiro: un sospiro forse mentre “scrivo per il tramite dei tuoi occhi”. Una lettera indirizzata a chi probabilmente il mare l’ha solo immaginato e non conosce il profumo che emanano i vicoli marinari.

Nostalgiche sensazioni attraversano i versi di “Da nessun posto” in cui “la notte lacera/osservala rapisce/rincorsa, afferrata/ promette e giura/ se ne va/senza salutare.”

La ricerca del desiderio di desiderare, della felicità e l’indagine elegiaca del passato, dell’amore in: “Dormire per non sognare./Sarà questo/ poter riagguantare i desideri?/ C’è un infinito da colmare./ Prendimi la mano,/ bacerò il tuo sorriso.”

Almerighi ama raccontare e raccontarsi con linguaggio semplice ma complesso nel suo insieme, che  rivela il sentire di un animo reso aguzzo dal subbuglio e dall’irrequietezza della costrizione della vita moderna: “È obbligo star seduto,/ attendere il turno/dentro sale d’attesa/ piene di luce fredda/ e vecchie riviste patinate./ Messo al mondo, legato, in prova.”

Il poeta scrive che l’amore è: “sequenza di metastasi benigne/e anticorpi e renderle felici/diventiamo l’un l’altro per osmosi/con rapidi cambi di ruolo/e il nome non è più tuo né mio, ma tutto è verità.”

Un’insolita descrizione ma in essa è racchiusa la radice poetica di un uomo che prende il foglio bianco, scrive e imbuca la lettera con una gestualità che vorrebbe lo riconducesse alla normalità e al ritrovare se stesso. La carta, la busta e il francobollo sono essenziali perché una lettera esista, ma in realtà l’autore supera ogni materia e incentra la sua attenzione e quella del lettore sul contenuto, sulla sostanza di ciò che ha scritto.

Una lettera è solo un bel vestito che presenta noi agli altri. Sia il destinatario parente o amico, vicino o lontano, noi ne attendiamo con ansia la risposta e scegliamo con cura la carta e la penna che sappia scivolare sul foglio senza sbavature. È possibile tutto ciò nell’era fredda e veloce delle e-mail, dei messaggi dall’ortografia abbreviata?

Che sia un consiglio sottinteso quello dell’Almerighi, nel ricordarci quanta sorpresa si prova al giorno d’oggi, nell’aprire la cassetta delle lettere e trovare una busta con un indirizzo scritto dalla mano di qualcuno che ci ha pensati?

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.