Stampa Stampa
98

UN CALCIO D’AMORE, DON ROBERTO CORAPI PRESIDENTE ONORARIO DELL’ASD AMARONI


Ufficialità oggi con la consegna della maglia prima dell’incontro casalingo contro l’Amatori Le Castella

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  7 NOVEMBRE 2021 –  Non solo il presidente Valerio Androvska.

Adesso l’Asd Amaroni 08, la squadra della “Cittadina del Miele” impegnata nel Girone C di Seconda Categoria, ha il suo presidente onorario.

L’intero direttivo non ha avuto dubbi: per il ruolo è stato scelto l’arciprete della comunità, don Roberto Corapi.

Oggi, sul campo sportivo di Stalettì, dove i biancorossi disputeranno le partite casalinghe in attesa che vengano ultimati i lavori di sistemazione dell’impianto locale, l’ufficializzazione della carica con la consegna al parroco della maglia ufficiale.

Voluta e cercata alla prima di campionato contro l’Amatori Le Castella. A fare da contorno, e gli onori di casa, il sindaco di Stalettì, Alfonso Mercurio, il  suo vice Rosario Mirarchi, l’assessore  Maria Concetta Posca e il consigliere Nicolas Voci.

Da Amaroni è giunto anche il primo cittadino, Luigi Ruggiero e Lelè Marra  in rappresentanza del direttivo del sodalizio calcistico.

Una targa di ringraziamento è stata consegnata al sindaco Mercurio per la concessione in uso  dell’impianto sportivo all’equipe amaronese.  E ancora l’omaggio floreale a Maria Concetta Posca  e la maglietta al consigliere Voci accompagnati dalla soddisfazione di Lelè Marra per una scelta di notevole rilievo.

E se Mercurio ha espresso la gioia di poter ospitare giovani atleti amaronesi, Ruggiero ha parlato di bella collaborazione e tra due comuni che si vogliono bene.

Il  neo presidente onorario Don Roberto ha ringraziato il direttivo e i giovani della squadra che hanno riposto la fiducia nella sua umile persona.

Il religioso ha parlato ai presenti e ai giovani. «Voi siete un dono di Dio e il calcio è come la vita  – ha sottolineato -. Ci sono partite che si vincono e che si perdono o anche che si pareggiano.

Tutto fa parte della vita. Vogliatevi sempre bene , il calcio è un gioco e come nella vita , il pallone deve essere rincorso per poter tirare in porta.

Il pallone sono i vostri sogni, le speranze e le gioie come le soddisfazioni e anche le delusioni.

Che il signore vi benedica e che vinca il migliore».

Subito dopo l’annuncio che ha elevato il già considerevole pathos: la partita è diventata un ricordo di Vittorio, Natale, Gregorio  e Rocco, persone vicine alla squadra recentemente scomparse. Non poteva mancare Mario, il papà di don Roberto , scomparso come oggi due mesi fa.

A loro è stata dedicata la prima partita stagionale dell’Asd Amaroni 08,  con l’augurio che si possa vivere il calcio nel sano divertimento, con la gioia del cuore.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.