Stampa Stampa
110

“TUTTINSIEME PER SQUILLACE”: «PRIMA DI PARLARE PRENDI UNO SPECCHIO …»


Mesoraca e Zofrea

Riceviamo e pubblichiamo:

SQUILLACE (CZ) –  8 APRILE 2020 –  «E’ triste leggere che qualcuno speculi anche sulle sincere donazioni di solidarietà che, con serietà, vengono fatte in questi momenti di universale emergenza, da parte di chiunque possa farlo.

Nella Domenica delle Palme, abbiamo annunciato che avremmo devoluto, in questo momento di grande difficoltà, i “gettoni di presenza”, dall’atto dell’insediamento e per tutto l’anno in corso, per l’acquisto di buoni spesa da destinare a quanti ne hanno bisogno.

Era chiaro per chi, senza sciocca faziosità coglie il senso della nostra iniziativa e, grazie a Dio, sono stati in migliaia a saperlo cogliere, che s’intendeva, sia la somma maturata fino ad oggi e già disponibile, sia quella che dovrà maturarsi nell’anno corrente e che riteniamo, pertanto, già impegnata a favore di qualche famiglia bisognosa. Comprendiamo l’imbarazzo suscitato nel sindaco e nella sua maggioranza, ma arrivare a ritenere di poter “censurare” questo nostro atto, ci sembra del tutto arbitrario ed autoritario.

Ci viene in mente un’indimenticabile espressione del ben conosciuto Pippo Baudo quando diceva (ma lui lo faceva scherzosamente): “questo non me lo dovevi fare”.

Certo, non potevamo mai immaginare che, invece di essere chiamati per discutere dei problemi che sta attraversando anche la nostra comunità per gli effetti di questa maledetta emergenza sanitaria, siamo qui a doverci difendere, dagli attacchi insensati di rappresentanti dell’Istituzione locale, per aver deciso di rinunciare a qualcosa per darla a qualcuno bisognevole!

Proseguendo nella narrazione, lunedì mattina, abbiamo chiesto alla ragioneria comunale la prassi da seguire, perché il nostro gesto si potesse concretizzare.

Qui abbiamo appreso la verità, ossia che ancora non erano state accreditate le esigue somme relative ai gettoni di presenza del 2019 e che, comunque, non sarebbe stato possibile devolvere direttamente l’importo, secondo le nostre richieste.

Allora, al fine di evitare inutili perdite di tempo, abbiamo chiesto di conoscere la somma complessiva e, quindi, abbiamo già provveduto a versarla, così come ci è stato indicato, sul conto del Coc (Centro operativo comunale). Un’iniziativa condivisa anche dai consiglieri di opposizione della lista “Squillace in Movimento”.

Per quanto riguarda i “gettoni” del 2020, saranno devoluti, ovviamente, non appena sarà possibile, nell’ambito delle politiche sociali, sempre a favore di soggetti bisognosi. Altro che bufala, altro che svarione, come qualcuno imprudentemente ha scritto!

Noi le cose le facciamo per davvero!

Per tutto ciò che attiene, invece, la sfera personale “come cittadini”, cui si fa riferimento nelle esternazioni a più voci, ci sembra completamente fuori luogo, offensivo e presuntuoso suggerire come e cosa dovrebbero fare “gli altri” per esprimere la solidarietà.

Pensiamo, invece, che sarebbe più opportuno che ciascuno si guardasse dentro e si facesse un buon esame di coscienza! E, come ci suggerisce Papa Francesco “Prima di sparlare degli altri prendi uno specchio e guardati, ti vergognerai dei tuoi difetti e penserai meno a quelli degli altri”.

Per concludere, sentiamo di dire che, di fronte a questa immane tragedia in cui, ogni giorno, si contano centinaia di morti nel mondo, smettiamola di perdere tempo: lavoriamo, impegniamoci, tuttinsieme, perché il futuro è pieno di incertezze e solo se saremo uniti in questo grande momento di difficoltà, alla fine, ce la faremo!»

Oldani Mesoraca e Vincenzo Zofrea – Consiglieri comunali di opposizione della lista civica “Tuttinsieme per Squillace

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.