Stampa Stampa
23

TRANSUMANZE DAI 5 STELLE ALLA LEGA, LA BASE SALVINIANA NON GRADISCE


Malumori nel Soveratese per i paventati cambi di casacca

 di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  4 APRILE 2019 – Malumori nella base della Lega nel Soveratese. Le indiscrezioni giornalistiche, circolate in queste ore e ad oggi non smentite, su possibili transumanze di parlamentari grillini locali sotto le insegne salviniane stanno scatenando una vera e propria levata di scudi.

 C’è chi ha ricordato “la necessità della serietà e della coerenza” per le persone che vanno a rivestire incarichi nel partito leghista.

 C’è chi ha fatto anche di più, interpellando direttamente i vertici commissariali di fresca nomina per sollecitare chiarimenti. Per la serie: “A questi non li vogliamo”. Insomma, non si sa ancora se la notizia sia vera o meno.  

Quel che è certo è che gli iscritti della Lega non vedono di buon occhio la parabole di avvicinamento di chi ha conquistato un predellino in Parlamento agitando il vessillo a cinque stelle e, adesso, per motivi ancora ignoti, dopo pochi mesi si sente già attratto dalla bandiera di Alberto da Giussano. “E’ facile passare da un partito all’altro. Molto più difficile fare qualcosa per il territorio” ha tuonato un militante nell’apprendere la novità del giorno. 

Resta, in ogni caso, il clamore di uno “scoop” giornalistico che pare sia stato alimentato da “fonti autorevoli, certe e attendibili” interne allo stesso movimento di Di Maio. Si vedrà. Intanto, una cosa è certa. I 5 Stelle continuano a perdere pezzi in ambito comprensoriale. Dopo l’exploit delle scorse Politiche, in tanti stanno abbandonando i grillini. 

Una testimonianza tangibile di questo sgonfiarsi progressivo di consensi la si evince dalle vicende comunali di Squillace, dove il Movimento 5 Stelle non è riuscito a produrre una propria lista per le imminenti elezioni amministrative, dopo tanto lavoro in tal senso.

 Una delle pecche fondamentali dei grillini è certamente quella dell’abbandono del territorio dopo il 4 marzo. “Chi l’ha visto?” è lo sfottò nei confronti di quei portavoce che, proiettati a Roma, non si sono più visti né sentiti in Calabria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.