Stampa Stampa
31

TRAGEDIA SAN PIETRO, SOPRALLUOGO PROCURATORE SU LUOGO DISASTRO


Avviata indagine contro ignoti ipotizzando reato di omicidio colposo

di REDAZIONE

LAMEZIA TERME (CZ)  –  9 OTTOBRE 2018 –  Il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Curcio, ha effettuato ieri mattina un sopralluogo nell’area tra San Pietro Lametino e San Pietro a Maida (Catanzaro),dove, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno perso la vita Stefania Signore, di 30 anni, e suo figlio Cristian, di 7 anni, travolti da una piena d’acqua causata dal maltempo.

 La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha avviato un’indagine a carico di ignoti sulla tragedia, ipotizzando il reato di omicidio colposo plurimo.

Nel corso del sopralluogo, il procuratore Curcio si e’ intrattenuto con i Vigili del Fuoco, che nell’area stanno proseguendo le operazioni di ricerca dell’altro figlioletto della donna, Nicolo’, di 2 anni, ancora disperso, chiedendo informazioni e documentazione di carattere tecnico.

L’indagine della procura lametina mira ad accertare le cause della tragedia ed eventuali responsabilita’: e’ stato anche nominato un pool di esperti chiamato a effettuare tutte le verifiche necessarie di carattere tecnico, in particolare sulle condizioni della strada nella quale la famiglia transitava al momento dell’ondata di acqua e fango.

Sul luogo della tragedia, sempre ieri mattina, si e’ recata anche la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, che ha visitato la zona e ha anche incontrato riservatamente Angelo Frijia, marito di Stefania Signore e papa’ di Cristian e Nicolo’. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.