Stampa Stampa
24

TRAGEDIA RAGANELLO, SETTE INFORMAZIONI DI GARANZIA (AGGIORNATO)


Procuratore Castrovillari: tempi rapidi per risposta giustizia

di REDAZIONE

CASTROVILLARI (CS) –  13 SETTEMBRE 2018 – La Procura della Repubblica di Castrovillari ha emesso sette informazioni di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sulla tragedia delle gole del torrente Raganello che il 20 agosto scorso ha provocato la morte a causa di un’onda di piena di 10 escursionisti. 

Gli avvisi sono stati emessi, ha riferito il Procuratore Eugenio Facciolla, “in considerazione degli atti istruttori irripetibili che devono essere effettuati. 

E’ doveroso, oltre che obbligatorio, che la giustizia dia una risposta rapida”.

I sette indagati nell’inchiesta per la morte di 10 persone avvenuta il 20 agosto scorso nelle gole del torrente Raganello, a Civita (Cosenza), sarebbero i sindaci di Civita, San Lorenzo Bellizzi e Cerchiara di Calabria, Alessandro Tocci, Antonio Cersosimo e Antonio Carlomagno; il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra; il dirigente dell’ufficio Biodiversita’ dei Carabinieri Forestali, Gaetano Gorpia, e le guide escursionistiche Giovanni Vancieri e Marco Massaro.

Le contestazioni riguardano la mancata applicazione delle misure e degli interventi preventivi che avrebbero potuto evitare la tragedia. I reati ipotizzati sono omicidio colposo e lesioni colpose, inondazione colposa ed omissione di atti d’ufficio. Le vittime furono travolte dalle acque del fiume in piena.

La Procura di Castrovillari non esclude che a questi primi sette indagati possano aggiungersene anche degli altri.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.