Stampa Stampa
57

TRADIZIONI E FOLKLORE, STALETTÌ NON DIMENTICA


Successo per l’iniziativa “La Calabria in Passerella”

di REDAZIONE 

STALETTÌ (CZ) –  10 AGOSTO 2019 – Partecipazione oltre le aspettative quella che si è verificata giovedì sera attorno all’iniziativa  “La Calabria in Passerella”  nell’anfiteatro di Palazzo Aracri a Stalettì, promossa dall’Associazione Laboratorio della solidarietà. 

La presentazione degli abiti folcloristici, da parte della presidente Anna Vatrella ha suscitato grande emozione da parte del pubblico che è rimasto incollato a godere lo svolgimento del programma manifestando tutto l’incanto che l’eleganza e la semplicità della serata ha meritato. 

Il giornalista  Salvatore Condito , che ha presentato la manifestazione, ha messo in luce agli amministratori del Comune che ha patrocinato l’evento, il valore turistico di un’iniziativa realizzato senza costi, grazie alla capacità di fare rete e allo spirito di amicizia dimostrato dall’associazione che ha motivato l’adesione di oltre 20 Comuni che hanno assicurato la sfilata degli abiti tradizionali che vestivano le donne nelle Calabrie. 

Agli anziani in prima fila, con l’emozione di chi riconosce i valori autentici di quella tradizione così affascinante, la presidente  Anna Vatrella  ha rivolto un saluto particolare invitando i più giovani a proseguire il racconto delle tradizioni anche conversando con i nonni sulle panchine “alimentando quello scambio generazionale che può riuscire a trattenere il presente dalla naturale perdita di originalità indirizzando l’attenzione a una comunicazione capace di guardare negli occhi e cogliere le emozioni e gli stimoli dei racconti diretti, senza la mediazione degli i-phone che talvolta diventano vere e proprie barriere allo spirito di comunità”.

Emozionanti le esibizioni di Salvatore Romeo che ha recitato un poesia sulla Calabria,, mentre Raffaele Aversa si è cimentato con un testo di Mino Reitano.

 Sincera gratitudine ai promotori è stata espressa da parte dal vicesindaco con delega al turismo, Rosario Mirarchi , e dal sindaco  Alfonso Mercurio  che ha dichiarato “Sono queste iniziative che rendono unito il paese e che per questo vanno sostenute anche in futuro valorizzando il dato così evidente di una partecipazione che va oltre i confini del paese e ci fa sentire più alto il senso di appartenenza alle tradizioni”.

In conclusione, il parroco  Don Roberto Corapi  ha espresso soddisfazione per l’iniziativa sottolineandone il valore culturale e sociale: “sono queste le iniziative che tengono unite il paese, creando armonia e senso di identità”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.