Stampa Stampa
28

TORRE RUGGIERO (CZ) – Bruno vs Costanzo, interviene Domenico Barbieri


Torre, il municipio

Torre, il municipio

Il presidente del consiglio comunale Barbieri manifesta vicinanza a Costanzo <<vittima di una risposta scomposta e non pertinente dalla Provincia>>

di REDAZIONE

TORE DI RUGGIERO (CZ) – 3 APRILE 2015 – <<Voglio intervenire, nella mia qualità di presidente del consiglio comunale di Torre di Ruggiero, sulla querelle che da ieri è insorta tra Enzo Bruno e Sergio Costanzo per manifestare in maniera totale la mia vicinanza all’amico Sergio Costanzo, il quale, per essere intervenuto a tutela dei cittadini di alcuni quartieri di Catanzaro e a tutela dell’interesse pubblico, ha avuto dall’amministrazione provinciale una risposta scomposta e non pertinente>>. Lo afferma in una nota il presidente della massima assise cittadina torrese Domenico Benedetto Barbieri.

<<Peraltro – afferma Barbieri – ma ormai Enzo Bruno è solito fare così, il presidente della Provincia o il segretario provinciale del Pd non si degna neanche di rispondere personalmente, ma delega qualche suo sodale oppure qualche elemento del suo staff composto da innumerevoli soggetti come se si trattasse di un governatore di un Paese asiatico. Anziché dedicarsi alle inutili passerelle e anziché farsi riprendere dalla giornalista di turno per avere la quotidiana visibilità sulla stampa, sarebbe bene che il presidente della Provincia approfondisse e capisse le innumerevoli problematiche che affliggono i territori>>.

<<Il Basso Ionio – dice ancora Barbieri – e le Preserre Catanzaresi non hanno ottenuto fino ad oggi, dalla presidenza di Enzo Bruno, alcuna attenzione, né sulle strade, né sui fiumi e né sulle altre opere di competenza provinciale. Noi vigileremo e chiederemo tutti gli atti amministrativi per tutelare l’interesse pubblico. Sappiamo che adesso, dopo aver letto il presente intervento, si scatenerà la segreteria provinciale del Pd, quai tutta attualmente allocata nello staff della Provincia, per gettare fango su chi dissente utilizzando i metodi del vecchio Partito Comunista da cui lo stesso Bruno proviene>>.

<<Rifletta, l’amico Costanzo – conclude Barbieri – sugli errori commessi in passato, al fine di poter costituire oggi un’alternativa valida e prestigiosa per la Provincia di Catanzaro e per la città capoluogo attraverso il sostegno ad una nuova classe dirigente che sappia davvero intercettare i bisogni dei cittadini senza l’utilizzo di auto blu, autisti, segretari, capi di gabinetto, addetti stampa e quant’altro…..>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.