Stampa Stampa
236

TORRE, LA CIRCOLARE GABRIELLI SI “ABBATTE” SULLA FESTA DELLE GRAZIE


Repertorio: un flash della processione

Per ragioni di sicurezza modificato il percorso della processione. Bancarelle fiera su una fila. A rischio anche alcuni eventi serali

di Franco  POLITO 

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 6 SETTEMBRE 2018 –  La circolare Gabrielli si “abbatte” sulla festa della Madonna delle Grazie.

Spietata, fredda e figlia dei fatti di Torino, dove in occasione della trasmissione su maxi schermo della finale di Champions League tra Juve e Real Madrid a maggio 2017 è morta una ragazza con centinaia di feriti per la calca, detta nuove regole precise per la gestione degli eventi che prevedono un forte afflusso di pubblico senza guarda in faccia niente e nessuno.

Nemmeno una tradizione risalente e attesa come la festa che qui si sta celebrando e culmina nella solennità del prossimo 8 settembre.

Che, per effetto di alcune prescrizioni imposte dalla Prefettura di Catanzaro, sta subendo delle modifiche. A cominciare del percorso della processione, da sempre “impostato” ad attraversare per intero il caratteristico e incontaminato borgo Torrese.

Cambiamenti sarebbero stati apportati anche alla tradizionale fiera: piaccia o meno, ma le bancarelle saranno disposte su una sola fila. A rischio pure alcuni eventi serali.

Regole, prescrizioni, circolari, febbrili riunioni tra amministratori locali e Prefettura per trovare possibili soluzioni: tutto difficile da digerire per gli abitanti del posto che attendono la festa in onore di Maria Santissima delle Grazie come evento spirituale dell’anno e che ha fatto di Torre la “Piccola Lourdes della Calabria”.

Tra pellegrini e devoti, a piedi, in macchina o torpedone, ogni anno dalla regione (e non solo) su queste alture giungono almeno centomila persone.

Vallo a spiegare ai Torresi che c’è la circolare Gabrielli. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.