Stampa Stampa
22

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – Traspori pubblici, il sindaco Pino Pitaro lancia l’allarme


Il sindcao di Torre di Ruggiero Pino Pitaro

Il sindaco di Torre di Ruggiero Pino Pitaro

Torre, una via cittadina

Torre, una via cittadina

 “C’è il rischio default nel settore” dice il primo cittadino dopo che ieri i sindacati avevano sollevato la questione. I territori maggiormente colpiti da questo eventuale quanto da evitare disastro saranno quelli a domanda debole come il Comune di Torre di Ruggiero

 DI FRANCO POLITO

 TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 20 MAGGIO 2014 – Una “nuova battaglia” si profila all’orizzonte. Il “grido di guerra” lo lancia il sindaco Torrese Pino Pitaro.

 <<Voglio intervenire  – dice Pitaro – sulla difficile problematica del servizio di trasporto pubblico locale sollevata ieri dalle segreterie regionali delle maggiori organizzazioni sindacali operanti nel settore dei trasporti e relativa al fatto che se la giunta regionale non procederà con urgenza ed immediatezza alla totale copertura del fabbisogno del settore per l’anno 2014 stanziando la relativa cifra economica pari a circa 60.000.000,00 di euro, le conseguenze sarebbero disastrose per l’intero comparto dei trasporti pubblici>>.

 Pitaro pensa alla conseguenze. Gravi e deleterie per molti. <<Il mancato intervento da parte della giunta regionale  – aggiunge – provocherebbe il dafault del settore trasporti, con la soppressione della maggior parte dei servizi essenziale con conseguente negazione del diritto alla mobilità di tutti i cittadini calabresi, nonché la perdita di oltre mille posti di lavoro nel settore e con pesanti perdite anche sul sistema indotto, e la chiusura della maggior parte delle imprese esercenti il trasporto pubblico locale in Calabria con inevitabili fallimenti delle medesime>>.

 Pitaro non manca di sottolineare che ancora, una volta, potrebbero risultare danneggiate le zone interne e più fragili economicamente. <<Purtroppo  – fa notare – i territori maggiormente colpiti da questo eventuale quanto da evitare disastro saranno quelli a domanda debole come il Comune di Torre di Ruggiero, i cui cittadini che usufruiscono del servizio pubblico sono anziani pensionati e giovani studenti>>.

 Il sindaco, però, non guarda solo al “proprio orto” ed esprime <<vicinanza a tutti i lavoratori del comparto trasporto pubblico e il ringraziamento alle organizzazioni sindacali per il loro puntuale interessamento>> sperando <<che la gunta regionale e il consiglio regionale intervengano con urgenza e immediatezza in sede di assestamento di bilancio disponendo la totale copertura del fabbisogno del settore>>.

 Auspicio accompagnato dall’invito finale a tutti i sindaci <<a prendere parte attivamente a questa giusta battaglia che non ha colore politico, e il cui unico obiettivo è la salvaguardia degli interessi di tutti i cittadini dell’intero territorio calabrese>>.

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.