Stampa Stampa
260

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – Sfregio al territorio, rubata targa che porta il nome di Nisticò


Un momento dell'inaugurazione della strada

L’altra è stata divelta. Sono il simbolo con cui l’amministrazione comunale ha dedicato all’illustre e scomparso preside di Cardinale la strada che da contrada “Gennapa” conduce al centro cittadino

di Fra. PO  e Gia. RO.

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 15 LUGLIO 2015 –  Una mano ignota e vigliacca. Una mano che probabilmente non si è resa conto di quello che ha fatto. Però l’ha fatto. In barba alle più elementari regole del vivere civile.

Senza pensarci tanto, qualcuno si è scagliato contro le targhe che portano il nome di Giampiero Nisticò, preside, scrittore e saggista di Cardinale. Una è stata smontata e portata via. L’altra, invec,e è stata danneggiata.

Le due targhe erano il simbolo con cui nel 2013 addietro l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pino Pitaro dedicò allo scomparso e illustre cittadino del territorio la strada statale che da località “Carosello”, in contrada “Gennapa”, conduce diritta diritta al centro abitato.

Giampiero Nisticò, nato a Trieste, si trasferì a Cardinale per raggiungere il padre  ufficiale medico. Tra Nisticò e Cardinale fu amore a prima vista tanto che Nisticò non riuscì mai a separarsi dal suo  paese. Diplomato al liceo Galluppi di Catanzaro,iniziò il percorso universitario alla facoltà di medicina ma solo per poco tempo, la passione per la letteratura era troppo forte ed inevitabile fu il passaggio a questa disciplina riuscendo poi a laurearsi all’università di Messina.

Una brillante carriera da insegnante prima,e da preside dopo, lo portò a Soveria Mannelli, Decollatura, Serra San Bruno, Vibo Valentia, dove ha a collaboratori,docenti e alunni ha lasciato un ricordo mai sopito tanta era la professionalità e il carattere forte e deciso di Nisticò.

Il preside Nisticò non era solo un dirigente scolastico, era anche un apprezzato scrittore, saggista, giornalista e politico, dedito alla politica “vera” intesa come senso di servizio, come luogo di ascolto, come luogo dove ascoltare le domande e cercare di dare quelle risposte che solo la buona politica sa dare. Tanti i premi e i  riconoscimenti letterari ricevuti per il suo sapere in tutta la penisola, premi importanti,per Nisticò che,  intanto,  era stato anche nominato docente di Letteratura all’università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria.

In campo letterario Giampiero Nisticò spazia dalla saggistica,alla letteratura,dal teatro alla critica,le sue poesie hanno fatto negli anni incetta di medaglie,per ultimo la sua preziosa collaborazione critica nelle case editrici e la qualificata attività di conferenziere,ora una via  nel comune di Torre di Ruggiero lo ricorda, come lo ricordano i molti che ebbero la fortuna di conoscerlo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.