Stampa Stampa
142

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – SCUOLA, LA CAMPANELLA SUONA AL “NUOVO” PLESSO


Il taglio del nastro

Rimesso in sicurezza con un finanziamento di 180 mila euro. Pitaro: «Finalmente una  struttura all’altezza»

 Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

TORRE DI RUGGIERO (CZ) –  15 SETTEMBRE 2015 –  Il suono della campanella per il primo giorno dell’anno scolastico, per la comunità di Torre di Ruggiero questo anno ha un suono particolare.

Difatti a distanza di ben cinque anni gli alunni e i docenti ritornano nel plesso “Francesco Paolo Menniti” chiuso dal sindaco Giuseppe Pitaro e restituito bello, funzionale e finalmente messo in sicurezza.

In una bella mattinata di sole presenti nel cortile del plesso scolastico, gli alunni i loro docenti le famiglie, canti e inni con le bandierine tricolore hanno fatto da degna cornice all’evento, il sindaco Giuseppe Pitaro, con alcuni esponenti comunali,il corpo della polizia municipale, il dirigente scolastico Elisabetta Giannotti, il delegato Antonella Cutruzzulà, il parroco che ha benedetto i locali don Ferdinando Fodaro.

Grazie ad un finanziamento mirato di 180 mila euro si è restituito in tutta la sua funzionalità un plesso scolastico invidiato nel comprensorio, aule ampie e luminose,palestra e teatro, ampi spazi e laboratori didattici.

Particolarmente soddisfatto il sindaco Pitaro che ha consegnato alla cittadinanza un opera di indubbio valore e come lui stesso ha sottolineato più volte dicendo «ragazzi studiate, solo con lo studio si po’ formare una persona e in una scuola come questa,completa in tutte le sue componenti, finalmente la comunità di Torre di Ruggiero può dire di avere una scuola all’altezza dei reali bisogni degli studenti e delle loro belle famiglie».

                                                                                                                               

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.