Stampa Stampa
495

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – Festa Madonna delle Grazie, in centomila alla piccola “Lourdes della Calabria”


Profonda devozione: la Madonna delle Grazie in processione

Profonda devozione: la Madonna delle Grazie in processione

Nella settimana dei festeggiamenti, rinnovato il bagno di folla. Pellegrini, fedeli e devoti sono arrivati da ogni angolo della Calabria per una festa che si conferma essere uno dei momenti spirituali più importanti della regione

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza denominato Il Quotidiano della Calabria)

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 12 SETTEMBRE 2014 – In migliaia alla festa della Madonna delle Grazie a Torre di Ruggiero. Si stima che nella settimana dei festeggiamenti siano state centomila le presenze arrivata da tutta la regione, la Madonna delle Grazie è inserita a pieno titolo tra le feste religiose più importanti della Calabria e il suo Santuario  Diocesano tra i più frequentati.

Come consuetudine molti i sindaci del comprensorio che hanno preso parte alla solenne processione, presenti i gonfaloni dei comuni, la Misericordia con la postazione medica di pronto soccorso, l’associazione nazionale carabinieri, la protezione civile con il responsabile Gabriele Raimondo, i gruppi di preghiera, il comune di Botricello gemellato per l’occasione,Maria segno e modello della nuova umanità riconciliata con Cristo.

Molto articolato il programma che ha visto molti parroci celebrare la santa messa nella giornata della fede e dei bambini, la giornata del malato, fede e carità le parole più ricorrenti, presente il rettore del Santuario don Maurizio Aloise, padre Pasquale Pitari, padre Giovanni Loria e la comunità francescana di Chiaravalle Centrale,festa del ringraziamento e benedizione degli automezzi agricoli animali e frutti della terra,a seguire la liturgia Mariana con la corale francescana  di Chiaravalle Centrale, le laudi del creato.

Molto sentita la concelebrazione di Mons. E. Antonio Cantisani e Mons. E. Silvestre Giuseppe vicario episcopale, ma quello che rende davvero unica è la grande partecipazione di giovani e non solo, alla festa in molti si recano a piedi di notte da centri anche lontani per arrivare per devozione al Santuario della Madonna Delle Grazie, poi la santa messa celebrata da don Tommaso  Mazzei parroco di Botricello città gemellata con Torre di Ruggiero per la devozione alla Madonna Delle Grazie.

Parole di benvenuto dalla millenaria storia del suo Comune ha rivolto il sindaco Pitaro sottolineando i sentimenti di fede e di amicizia che ravvivano e legheranno ancor più le due comunità del Catanzarese, in ottica di crescita e confronto reciproci, di cooperazione e collaborazione, unite da un atto di grande significato.

<<Ogni anno – queste le parole di Pitaro – si rinnova una grande testimonianza di fede e di devozione, in migliaia ogni anno affrontano percorsi a piedi per rendere omaggio alla Madonna delle Grazie. Noi come amministrazione comunale siamo onorati di fare parte di questa spiritualità che si sente dappertutto, e grazie al consorzio Calabria Giubileo 2000, che associa  i maggiori Santuari Mariani calabresi, la fede e la tradizione della Madonna delle Grazie di Torre di Ruggiero ha varcato i confini nazionali>>.  

A seguire la festa civile con il consueto e molto frequentato mercato fieristico, i momenti musicali con i gruppi dei Parafonè e dei Mano Loca, una grande illuminazione a cura dei fratelli Cerullo di Montauro,e la banda della città di Borgia che ha accompagnato con le sue marce le processioni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.