Stampa Stampa
1327

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – COMUNALI, PER IL DOPO PITARO SI RIPARTE DA TRE CANDIDATI


Torre, una veduta

L’ex consigliere comunale di minoranza ha già depositato la sua lista. Gli avversari sono l’ex presidente del consiglio comunale Domenico Barbieri e l’ex sindaco Mario Barbieri

di Fra. PO.

TORRE DI RUGGIERO (CZ) –  7 MAGGIO 2016 –  Elezioni comunali in vista nel borgo caro alla Madonna delle Grazie.

Dopo le dimissioni, improvvise, dell’ex sindaco Pino Pitaro sulle alture Torresi è arrivato il commissario prefettizio. Dallo scorso mese di novembre sta gestendo l’ordinaria amministrazione dell’ente.

Tra un mese ritoccherà agli organi cittadini eletti dal popolo. Torre sceglierà fra tre candidati a sindaco. E’ della partita l’ex consigliere comunale di minoranza Nicola Platì (in foto sotto). Sarà a capo di “Primavera Torrese”. Nicolino Platì

La lista, che rappresenta tutte le aree geografiche del pittoresco borgo delle Preserre Catanzaresi senza disdegnare una discreta presenza di “quote rosa”, è stata depositata ieri negli uffici comunali senza attendere la scadenza odierna.

In campo ci sono la 24enne Silvia Perruna, Marta Vittoria Squillace e Caterina Petrolo, due mamme che hanno deciso di “mettersi in gioco”. Poi i “rappresentanti” di contrada “Logge”, popolosa e fiorente zona agreste, che hanno i volti e  i nomi  di Nicola Tino, Domenico Aversa e Antonio Maiolo. Infine i candidati espressione del centro cittadino. Si tratta di Nicola Sanzo, Nicola Faragò, Pietro Grenci e Daniele Nisticò.

«Il nostro – ha affermato Platì – è un progetto semplice fatto per la gente con il primario obiettivo di lavorare per ricostruire il disgregato tessuto sociale, ricompattando la socialità fortemente affievolitasi negli ultimi anni».

IMG-20160506-WA0002

In campo c’è pure l’ex presidente del consiglio comunale e fedelissimo di Pitaro, Domenico Benedetto Barbieri (in foto a sinistra) con la lista “Tre Spighe per la Fusione dei Comuni”. Lo affiancano Luigi Barbatano, Maria Teresa Crasera, Mario Conte, Salvatore Gagliardi, Agostino Mantello, Piero Mantello e Vincenzo Mantello. «Sarà una bella avventura nella quale metteremo tutto l’amore per la nostra comunità» ha dichiarato a caldo Barbieri. 

Come in campo c’è pure l’ex sindaco Mario Barbieri, (in foto sotto  a destra)Listener (3)

che guiderà lo schieramento “Per Torre”. Con lui ci sono Vito Bruno Roti, Gabriele Raimondo, Graziano Pascale, Vanessa Raimondo, Salvatore De Giorgio, Vito Gullì, Domenico Carnovale, Mariano Salvatore Daniele, Ilario Garieri, Salvatore De Giorgio. «C’è necessità di imprimere nuova linfa allo sviluppo di Torre – ha sottolineato il candidato a sindaco – con progetti che esaltino la tipicità del luogo e rilancino l’economia in maniera decisiva».

Il dopo Pitaro è cominciato.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.