Stampa Stampa
168

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – COMUNALI, MARIO BARBIERI SI GIOCA LA CARTA “COINVOLGIMENTO POPOLARE”


Torre di Ruggiero, scorcio

Con Mario Barbieri, capolista dello schieramento “Per Torre”, si conclude il nostro viaggio Torrese tra i candidati alle Amministrative di domenica prossima

di Franco POLITO

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 1 GIUGNO 2016 – «Ci presentiamo al giudizio dei Torresi con un programma che vuole essere un deciso programma della comunità con priorità assoluta nel campo sociale, occupazionale ed ambientale».

Mario Barbieri, un passato da sindaco del borgo caro alla Madonna delle Grazie, si rimette in gioco con le idee di uno che sa il fatto suo. Alle elezioni comunali di domenica prossima la sua candidatura a sindaco sarà sostenuta dalla lista “Per Torre”. Nelle “vesti” di candidati a consigliere comunale ci sono Vito Bruno Roti, Gabriele Raimondo, Graziano Pascale, Vanessa Raimondo, Salvatore De Giorgio, Vito Gullì, Domenico Carnovale, Mariano Salvatore Daniele, Ilario Garieri e Salvatore De Giorgio.

«C’è necessità di imprimere nuova linfa allo sviluppo di Torre – sottolinea ancora il candidato  –  con progetti che esaltino la tipicità del luogo e rilancino l’economia in maniera decisiva». Peculiarità e specificità Torresi da plasmare sulla piattaforma della trasparenza, onestà e qualità nel governo della cosa pubblica.

Listener (3)

«Oggi – insiste Barbieri – le amministrazioni locali sono sempre pressate da una fortissima richiesta di “chiarezza”. Obiettivo prioritario della nostra lista è quello di coniugare innovazioni e giustizia sociale, rappresentanza popolare a progetto politico, efficienza, trasparenza e rafforzamento della democrazia: tutto ciò nell’ottica dei principi di libertà, partecipazione popolare, di vera democrazia e di speranza per i giovani».

Coinvolgere significa intervenire nel sociale. Barbieri e i suoi propongono assemblee popolari, difesa delle categorie più deboli, rapporti con comunità parrocchiale e Santuario Madonna delle Grazie, promozione volontariato e Protezione Civile, incentivazione delle attività ricreative e culturali e realizzazione di un parco gioco per bambini.

«Punteremo molto anche sulla salvaguardia, la difesa e la valorizzazione ambientale» aggiunge Barbieri. In agenda gli appunti parlano di prevenzione del dissesto idrogeologico, miglioramento del servizio raccolta rifiuti, eliminazione degli sprechi, riduzione e razionalizzazione dei costi dei servizi e autonomia energetica mediante costruzioni di impianti alimentati da fonti rinnovabili.

 E in materia di opere pubbliche, lavoro e occupazione? «Abbiamo tanta carne al fuoco – conclude il candidato a sindaco – Tra i progetti che vorremmo ideare sottolineo il sostegno alla cooperazione, i percorsi di formazione professionale, il recupero del centro storico per contrastare lo spopolamento, la definizione in vie brevi del Psc, la captazione di nuove sorgenti idriche, la sistemazione e l’ammodernamento delle strade interpoderali e del centro abitato, il completamento degli impianti eolici già avviati, il completamento dell’illuminazione di contrada “Logge”, il recupero e valorizzazione dell’area Santuario e la costituzione di un ufficio turistico».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.