Stampa Stampa
77

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – Centro diurno per diversamente abili, la Regione sblocca il finanziamento


Torre, una via cittadina

Torre, una via cittadina

Il progetto, inserito nel Pisl “Il paese che non c’è”,  è sovvenzionato per 315 mila euro. La soddisfazione del sindaco di Torre Pino Pitaro. La comunicazione dell’assessore regionale Giacomo Mancini 

Fonte: articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in denominato Il Quotidiano della Calabria)

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 14 OTTOBRE 2014 – E’ un sindaco particolarmente soddisfatto quello di Torre di Ruggiero Giuseppe Pitaro.

 L’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione Giacomo Mancini con protocollo n° 75 Reg.Cal. ha comunicato “Signor Sindaco, venerdì u.s., la Giunta Regionale ha approvato su mia proposta lo scorrimento delle graduatorie definitive dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale. Sono lieto di comunicare a Lei e alla Sua comunità che il Pisl denominato: Il Paese che “non c’è, del quale il Suo Comune fa parte, è tra quelli beneficiari del finanziamento”.

Si legge nella nota inviata dalla regione Calabria: “Nello specifico, per il Suo Comune è stata finanziata l’operazione che ha ad oggetto: Centro diversamente abili che ammonta ad euro 315.000,00 sulla linea di intervento 8.2.1.7.Nei prossimi giorni, sarà stipulata apposita Convenzione, tra la Regione e la sua Amministrazione, che consentirà la concreta realizzazione del progetto”.

Questo rientra nelle attività che il sindaco Pitaro dell’intatto borgo delle Preserre sta portando avanti con successo da anni, questo importo finanziato permetterà di acquisire lo storico palazzo del 1900 costruito dall’architetto Rossi di Milano, per realizzare quello che Pitaro insegue da anni, la costruzione di una sede importante per ragazzi disabili.

Allo scopo una associazione era stata già costituita ”Il Melograno” di cui il sindaco Giuseppe Pitaro è il presidente. <<Sto lavorando da anni – dice il sindaco Giuseppe Pitaro – per realizzare questo centro che avesse la priorità come centro diurno per ragazzi disabili. Un centro aperto non solo per  Torre di Ruggiero ma  rivolto all’intero comprensorio per cui mi batto da anni>>.

Questa è solo una delle iniziative del sindaco di Torre di Ruggiero,Giuseppe Pitaro, basti ricordare la sua scesa in campo per il sociale, l’intervento contro le chiusure di reparti dell’ospedale San Biagio di Chiaravalle Centrale, oppure contro la chiusura di sportelli delle poste italiane a Torre di Ruggiero e quello di Chiaravalle Centrale, ma ancora la sua continua battaglia contro l’incompiuta della Trasversale delle Serre.

L’amore di Giuseppe Pitaro per questo territorio è la  creazione di strutture come quelle finanziate oggi al servizio della comunità. Si tratta di un immobile di notevole pregio storico e d’imponenza. L’immobile è situato nel centro storico e realizzato in pietra viva, due piani fuori terra e solidi solai in legno e circondato da grandi marciapiedi, superato l’ampio parapetto si passa attraverso un grande portone in legno ad un atrio che da accesso a grandi sale per poi attraverso un’ampia scala sviluppata con tre  rampe ai piani superiori per poi portare ad un ampio terrazzo.

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.