Stampa Stampa
45

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – Bovino muore per “intussuscezione intestinale”, il sindaco ne dispone l’affossamento


bovino morto

Ordinanza del primo cittadino indirizzatala al proprietario dell’azienda agricola. Causa della morte accertata da personale veterinario dell’Asp

 di Franco Polito

 TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 3 DICEMBRE 2014 – “Intussuscezione intestinale”. E’ la causa della morte di un bovino appartenente a  un’azienda agricola del posto.

 La morte e la causa del decesso sono state accertate dal personale veterinario dell’Asp di Catanzaro durante un controllo compiuto alcuni giorni addietro. Come da prassi, le autorità sanitarie hanno inviato una nota all’autorità comunali. La comunicazione, tra le altre cose, contiene l’invito al sindaco di emettere ordinanza di sequestro e distruzione di carcassa di animale morto.

 Presto fatto. Pino Pitaro, primo cittadino di Torre, ha vergato l’atto di imperio indirizzandolo al proprietario dell’azienda agricola. L’ordinanza, determinata da motivi di sicurezza igienico – sanitari, convalida il sequestro della carcassa e ne dispone «la distruzione e l’affossamento».

 Oltre che all’interessato copia del provvedimento è stata inviata al comando di polizia municipale e al servizio veterinario dell’Asp del distretto di Soverato.

 In medicina veterinaria con il termine “intussuscezione intestinale” si fa riferimento ad una infiammazione dell’intestino che è scivolato fuori della sua posizione anatomica (prolasso) oppure a una porzione di intestino che si è piegato. In entrambi i casi l’effetto finale è un’ostruzione, parziale o completa, del tratto gastrointestinale.

 L’intussuscezione può verificarsi negli animali di tutte le età anche se è più comune in quelli giovani dei quali l’ 80 per cento ha meno di un anno di età. Secondo i veterinari non si conosce con esattezza l’esatto meccanismo che sta alla base della malattia.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.