Stampa Stampa
27

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – AMMINISTRAZIONE PIANIFICA FUTURO TESORERIA COMUNALE


Torre di Ruggiero, scorcio

Pubblicato bando per affidamento servizio triennio 2018 – 2020

di Franco POLITO

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 16 DICEMBRE 2017 – Tesoreria comunale, la civica amministrazione del sindaco Mario Barbieri programma il futuro.

Lo fa con la pubblicazione del bando di gara per l’affidamento del servizio relativamente al periodo 2018 -2020, rinnovabile  per uguale periodo qualora ricorrano le condizioni di legge.

Per la presentazione delle offerte, c’è tempo fino alle ore 13 del prossimo 31 dicembre. Le buste dovranno essere inviate all’Ufficio Protocollo del Comune.

La gara è una procedura aperta che sarà aggiudicata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità –   prezzo sulla base dei parametri indicati nel disciplinare di gara, 

«Il servizio  – spiega una nota dell’Amministrazione    – è privo di corrispettivo economico da parte del Comune. La controprestazione a favore del concessionario consiste unicamente nel diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente il servizio, assumendosi completamente il rischio d’impresa relativo alla gestione».

«Dal servizio  – si legge ancora – potrebbero derivare costi per l’Ente, unicamente connessi all’ addebito delle spese vive di servizio (stampati, spese postali, bolli, invio estratti conti, bonifici esteri), oggetto dell’ economica e costi a carico dei beneficiari di pagamenti a mezzo bonifico. Pertanto, ai soli fini dell’acquisizione del Cig e degli eventuali adempimenti fiscali e impositivi connessi con la stipula della convenzione, ivi compreso il calcolo dei diritti di segreteria, si indica il valore della concessione in 18 mila euro, oltre iva per l’intera durata, (di cui 6 mila oltre Iva annui) per il periodo 2018 – 2020 e 18 mila, oltre Iva per l’eventuale periodo di rinnovo 2018 -2020)».

L’Amministrazione, infine, fa sapere che «non si rende necessaria la redazione del documento unico di valutazione dei rischi da interferenze (Duvri) di cu all’articolo 26 del D.Lgs. 81 del 2008, in quanto non sono stati riscontrati rischi di interferenza apprezzabili, tenuto conto che il servizio si svolge presso le sedi del tesoriere, senza sovrapposizione fisica e produttiva rispetto ad altre attività svolte dall’Ente o per conto dell’Ente. Pertanto il relativo costo è pari a zero».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.