Stampa Stampa
71

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – ACQUA NON POTABILE, VIETATO BERLA


Ordinanza del commissario prefettizio dopo analisi su fontane via delle Grazie e via Ravaschieri

di Franco POLITO

TORRE DI RUGGIERO (CZ) – 24 GENNAIO 2016 – “Divieto di non utilizzare a scopo potabili, in via cautelare, sino a nuova diposizione, l’acqua derivante dalle utenze dell’acquedotto comunale.

E’ quanto dispone un’ordinanza del commissario prefettizio Salvatore Fortuna, alla guida del Comune sino alle elezioni di maggio prossimo dopo le dimissioni dell’ex sindaco Pino Pitaro e il conseguente azzeramento degli organi democraticamente eletti. In particolare, il rappresentante governativo ha ordinato “di non berla, di non utilizzarla per lavare alimenti né di utilizzarla per cucinare cibi”.

Il provvedimento, di natura cautelare a tutela della salute pubblica, ha preso forma dopo che l’Asp di Catanzaro, in seguito ai controlli sui campioni prelevati lo scorso 14 gennaio, ha reso noto che  l’acqua delle fontane pubbliche di via delle Grazie e via Ravaschieri “presentano valori fuori della norma con un tasso, rispettivamente, di 23 e 18 coli totali”.

Ora si attende l’esito delle controanalisi e le risultanze degli ulteriori controlli chimico, fisici e batteriologici attivati dall’ente che, tra le altre cose, ha anche provveduto ad una prima informativa nei confronti della popolazione.

Il commissario, inoltre, ha disposto che l’ordinanza venga resa nota “tramite pubblicazione all’Albo Pretorio On Linee e sul sito istituzionale dell’ente, mediante cartelli da collocare presso le fontane pubbliche, mediante affissione nella bacheca degli uffici comunali, mediante affissione nella bacheca del Santuario di Maria Santissima delle Grazie, mediante manifesti, mediante affissione nelle scuole e negli esercizi commerciali presenti sul territorio”.

Previste sanzioni per i trasgressori.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.