Stampa Stampa
10

TIRRENIA: FIT-CISL, SU SALVATAGGIO AUSPICHIAMO OK MISE, A RISCHIO POSTI DI LAVORO


“I fatti e le circostanze ci inducono a sollecitare una presa d’atto da parte dei commissari sulla giustezza e sulla tenuta del piano di rientro”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  29 MARZO 2021 – “Le grida di preoccupazione dell’amministratore delegato di Tirrenia Cin e le motivazioni avanzate impongono al Ministero dello Sviluppo Economico di dare un urgente riscontro nel merito; al benestare del dicastero, entro domani, è legato il piano di ristrutturazione del debito del gruppo Moby”.

È quanto afferma la Fit-Cisl a seguito della lettera pervenuta sulla situazione della compagnia e dell’intero gruppo, aggiungendo che: “i fatti e le circostanze ci inducono a sollecitare una presa d’atto da parte dei commissari sulla giustezza e sulla tenuta del piano di rientro, presentato dal gruppo Onorato, considerando che il 94% dei creditori ha accettato convintamente le soluzioni proposte”.

“La salvaguardia del lavoro e dell’occupazione – spiega l’organizzazione sindacale – viene prima di qualunque altro scontro e a prescindere dall’ampiezza del contenzioso che comunque avrebbe un ampio e soddisfacente ristoro”.

“Auspichiamo che entro domani – sostiene infine Fit-Cisl – anche il Mise si dichiari favorevole a consentire la definizione di una delicata partita economica, il cui impensabile esito negativo avrebbe purtroppo pesanti ed irreparabili ricadute sul lavoro di migliaia di lavoratori marittimi”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.