Stampa Stampa
52

TERRENI INCOLTI, A GAGLIATO ECCO L’ORDINANZA CONTRO IL PERICOLO INCENDI


Provvedimento del sindaco Salvatore Sinopoli in vista della stagione estiva

di Franco POLITO

GAGLIATO (CZ) –  4 GIUGNO 2020  –  Prevenire il rischio concreto di incendi, sia dentro sia fuori l’abitato, connesso all’incuria dei terreni e giardini e al mancato taglio delle stoppie, erbacce e simili, come pure il rischio del proliferare di insetti e, in particolare, di zecche, che possono essere veicolo di malattie anche fatali per l’uomo, tanto più crescenti quanto più si avvicina il periodo della calda stagione estiva.

È con questi obiettivi che il sindaco Salvatore Sinopoli ha ordinato «a tutti i proprietari, affittuari o comunque detentori a qualsiasi titolo di terreni, cortili, lotti, giardini e simili siti all’interno del siano essi persone fisiche o giuridiche, ciascuno per quanto di propria competenza, di procedere ad una radicale pulizia dei terreni posseduti a qualsiasi titolo».

L’ordinanza emessa da Sinopoli, non ha ancora i caratteri dell’urgenza ma tende comunque a prevenire i rischi connessi alla presenza di stoppie, fieno, erbacce, sterpaglie, rovi, materiale secco di qualsiasi natura ed altri rifiuti infiammabili nei terreni, cortili, lotti, giardini privati e simili, sia nell’abitato che in periferia del Comune di Gagliato, in zone pubbliche o private.

Si tratta di materiale in grado di causare gravi problemi di ordine sanitario e pericolo per l’igiene e sanità pubblica, dato che favorisce il proliferare di mosche, zanzare, zecche e insetti in genere e, soprattutto, gravi pericoli di incolumità pubblica e sicurezza urbana visto che può costituire causa di facile incendio, specie in considerazione dell’avvicinarsi della stagione estiva.

L’ordinanza, inoltre, contiene anche l’obbligo per i destinatati di «procedere a nuova pulizia dei terreni qualora, con il decorso del tempo, si verificasse un’ulteriore crescita delle erbacce e sterpaglie, nonché di mantenerli in condizioni igieniche-sanitarie ottimali in concomitanza con tutto il periodo della stagione calda».

Non solo. Tutti i proprietari, affittuari o comunque detentori a qualsiasi titolo di terreni, cortili, lotti, giardini e simili, sia persone fisiche sia giuridiche, devono provvedere ad una radicale potatura di siepi, rampicanti, rami d’albero e simili che fuoriescono sulle pubbliche vie, piazze e giardini. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.