Stampa Stampa
162

TENTA FURTO IN AGENZIA ASSICURATIVA, “TRADITO” DA VIDEOSORVEGLIANZA (AGGIORNATO)


Soverato, la Compagnia Carabinieri

AGGIORNAMENTO OGGI ALLE ORE 06: 58 –  È accaduto ieri notte a Soverato. Telecamere collegate con abitazione titolare attività commerciale. Intervengono i carabinieri che lo arrestano

di Gianni ROMANO 

SOVERATO (CZ) –  13 FEBBRAIO 2019 – Aveva scelto per compiere un furto, l’agenzia assicurativa”Cattolica” situata in via Pola, in  pieno centro cittadino e di proprietà di Pietro Procopio che in città riveste anche il ruolo di presidente  della Confcommercio.

Ma l’uomo, di 65 anni residente in città non aveva fatto i conti con il sistema di videosorveglianza presente, un sistema che da remoto permette di monitorare i locali dell’agenzia.

L’uomo aveva divelto il portoncino di ingresso con arnesi atti allo scasso,una volta introdotto aveva già messo mani sui soldi del fondo cassa,polizze e computer, ma i carabinieri della stazione di  Davoli e a ruota quelli della compagnia di Soverato del nucleo radiomobile  agli ordini del tenente Fabrizio Bizzarro e del capitano Gerardo De Siena arrestavano l’uomo impedendo che il furto si portasse a compimento.

L’uomo  è stato arrestato portato in cella di sicurezza in compagnia  ed è ora in attesa del giudizio per direttissima.

Parole di stima e di gratitudine  verso l’arma dei carabinieri sono state espresse dal presidente della  Confcommercio  Pietro Procopio,  per la vicinanza, la tempestività dell’intervento  e l’alto servizio che i militari offrono tutti i giorni verso la cittadinanza.

 AGGIORNAMENTO DELLE ORE 21: 04

di REDAZIONE 

SOVERATO (CZ) –  12 FEBBRAIO 2019 –  È stato sorpreso nel cuore della notte dai Carabinieri, mentre tentava di perpetrare un furto all’interno di un’agenzia assicurativa: sono scattate le manette per M.L. 64enne del posto, ritenuto responsabile di tentato furto aggravato.

Era l’una circa quando, a seguito di una telefonata pervenuta sul numero di pronto intervento 112, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato e della Stazione di Davoli, si sono recati in via Pola, in pieno centro cittadino, dove era stato segnalato un furto in atto all’interno di una nota agenzia assicurativa.

Giunti tempestivamente sul posto, gli operanti hanno sorpreso il prevenuto all’interno della struttura, mentre cercava di portare a segno il colpo.

Nella circostanza, lo stesso è stato sottoposto a perquisizione personale, all’esito della quale sono stati rinvenuti una serie di grimaldelli e attrezzi atti allo scasso, utilizzati per forzare la porta d’ingresso, e 100 euro circa in banconote di vario taglio, ritenuti provento dell’attività delittuosa e successivamente restituiti all’avente diritto.

Il suddetto materiale è stato sottoposto a sequestro, mentre M.L. è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, con l’accusa di tentato furto aggravato dalla violenza sulle cose e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Nel pomeriggio odierno, la 1^sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo l’obbligo di dimora nel Comune di Soverato, con contestuale permanenza presso la propria abitazione dalle 20 alle 7.

LA NOTIZIA
di Fra. POL.

SOVERATO (CZ) –  13 FEBRAIO 2019 – Si  è introdotto nottetempo in un’attività commerciale con l’intento di rubare qualcosa.

Non sapeva, però, che il locale era disseminato di telecamere a circuito chiuso collegate “da remoto” con l’abitazione del titolare.

Che avverte i carabinieri. I militari della Stazione di Davoli e della locale Compagnia giungono sul posto.

Sventano il furto e arrestano l’uomo, colto in flagranza di reato.

SEGUE INTGRAZIONE  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.