Stampa Stampa
20

TENSIONE ALLE SPALLE, RAZZO CINESE CADUTO NELL’OCEANO INDIANO


Si è verificato senza impatti sulla Calabria il passaggio del detrito spaziale sulla traiettoria che interessava buona parte dell’Italia

Fonte: REPUBBLICA.IT 

PRESERRE (CZ) –  9 MAGGIO 2021 –  La tensione si è sciolta pochi minuti dopo le 5.

Quando è stata esclusa la caduta di uno o più frammenti sul territorio italiano del detrito spaziale del lanciatore spaziale cinese “Lunga marcia 5B” in rientro incontrollato in atmosfera.

Lo ha reso noto il tavolo tecnico del Dipartimento della protezione civile che sta seguendo il rientro, sulla base degli ultimi dati forniti dalla Agenzia Spaziale Italiana.

Pochi minuti dopo è arrivato un nuvo annuncio.

“Il secondo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B è rientrato nell’atmosfera sull’Oceano Indiano, in un’area vicina alle isole Maldive”.

Lo ha rende noto l’ufficio per il volo umano dell’agenzia spaziale cinese Cinese. Il rientro è stato confermato anche dai dati del Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America (Norad).

Rispetto alle stime iniziali, indicavano il Nord Atlantico come probabile punto di rientro, poi il bacino del Mediterraneo e l’ipotesi per ora più accreditata è che il rientro possa essere avvenuto sopra l’Oceano Indiano.

Si è verificato così senza impatti per l’Italia  il passaggio del detrito spaziale sulla traiettoria che interessava buona parte del centro-sud e che ha tenuto in apprensione la Protezione civile fino all’alba.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.