Stampa Stampa
6

TENDOPOLI SAN FERDINANDO, C’È L’ORDINANZA DI SGOMBERO


Provvedimento sindaco punta a chiudere emergenza scattata attorno a struttura

di REDAZIONE 

SAN FERDINANDO  (RC)  – 1 MARZO 2019 –   Sgombero immediato della tendopoli di San Ferdinando per la bonifica e la demolizione.

Lo ha ordinato il sindaco di San Ferdinando, Andrea Tripodi, con un provvedimento sindacale che punta a chiudere l’emergenza scattata intorno alla baraccopoli del Reggino, dove il 16 febbraio scorso e’ morto un giovane migrante di 29 anni a causa dell’ennesimo incendio nella struttura.

Il sindaco evidenzia nell’ordinanza che lo sgombero e la demolizione sono necessari “al fine di scongiurare gravi danni alla salute ed all’incolumita’ pubblica”, rendendo “l’area libera da persone e cose per poter consentire l’immediata rimozione dei rifiuti presenti, l’abbattimento delle vecchie tende e baracche e la successiva bonifica e sanificazione dell’area”.

Il provvedimento richiama la stessa ordinanza che era stata emessa dal primo cittadino il 16 ottobre 2017, senza che avesse trovato alcuna applicazione. La nuova ordinanza e’ stata trasmessa a tutte le forze dell’ordine, alla Prefettura ed al Corap ex AsiReg, sul cui terreno sorge la baraccopoli.

Contro il nuovo provvedimento e’ ammesso il ricorso nei termini e nei modi stabiliti dalla legge, anche se il sindaco Tripodi sottolinea a sostegno del provvedimento che “negli ultimi 14 mesi si sono ripetuti gravi incendi, di natura dolosa i piu’ probabilmente causati da stufe e accessori di fortuna utilizzati per riscaldarsi, che hanno causato la morte di tre ospiti e aggravato le condizioni di insalubrita’ dell’intera area, contribuendo ad esasperare gli animi degli immigrati che gravitano”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.