Stampa Stampa
6

TAVOLO DI LAVORO COMMERCIO AL COMUNE DI CATANZARO PROSEGUONO LE INTERLOCUZIONI


Palazzo De Nobili, sede del municipio di Catanzaro

Tracciato il solco per una proficua e produttiva collaborazione

di REDAZIONE

CATANZARO –  17 DICEMBRE 2022 –  Proseguono le interlocuzioni all’interno del tavolo di lavoro permanente istituito presso la casa comunale di Catanzaro incaricato di concorrere, attraverso approfondimenti, all’elaborazione di proposte e monitoraggio delle attività commerciali, alla semplificazione delle procedure e dei rapporti tra il tessuto degli esercenti in ambito ristorazione operanti sul territorio comunale e la parte politica al timone della città di Catanzaro.

A partecipare al tavolo per le associazioni di categoria Mirea Rotundo, Presidente Fipe Confcommercio Catanzaro, Vitaliano Mongiardo, Presidente Confesercenti Catanzaro ed Emilio Miriello, coordinatore Cicas Catanzaro, supportati tecnicamente dagli esponenti degli Ordini Professionali Luca Provenzano, Ordine degli Architetti p.p.c. della prov. di Catanzaro, Ferdinando Chillà, Collegio Dei Geometri E Geometri Laureati della prov. di Catanzaro, Fabio Cosco, Ordine Degli Ingegneri della prov. di Catanzaro che, insieme all’Assessore alle Attività Economiche-Turismo-Patrimonio per il Comune di Catanzaro, Antonio Borelli ed al suo staff tecnico hanno tracciato il solco per una proficua e produttiva collaborazione che, si auspica, possa creare un punto di contatto tra tessuto commerciale cittadino e amministrazione comunale capace di semplificare procedure e normative inerenti alla categoria dei pubblici esercizi.

I lavori del tavolo si sono concentrati, in questa prima fase, sul tema della verifica ed adeguamento dei regolamenti inerenti alle attività economiche, in particolare in materia di disciplina dell’occupazione del suolo pubblico (Regolamento sui Dehors), particolarmente delicato sia per la categoria commerciale d’interesse, vista l’imminente scadenza delle pregresse norme vigenti, sia per la parte politica, trovatasi a fare i conti con la disomogeneità e confusione creata dai regolamenti redatti dalle precedenti amministrazioni.

Il nuovo regolamento proposto dalle Associazioni di Categoria e dai tecnici, al vaglio dell’amministrazione comunale, va ad intervenire sulle criticità dei precedenti regolamenti disciplinando l’occupazione del suolo pubblico in ogni suo aspetto, partendo dalle definizioni delle tipologie di occupazione, stabilendone i criteri generali di realizzazione e di delimitazione delle aree di destinazione, definendo gli ambiti omogenei di inserimento e introducendo la voltura per concessioni e autorizzazioni.

Il tutto senza tralasciare le indicazioni tecniche su tipologie, materiali e colori degli elementi di arredo e, naturalmente, la definizione del comparto sanzionatorio.

Un problema, quello inerente alla definizione di una disciplina dell’occupazione del suolo pubblico più attuale e responsiva verso le necessità degli esercenti, cui le Associazioni di Categoria sperano di poter venire a capo con tempistiche ridotte rispetto al passato, vista anche la collaborazione manifestata dalla struttura tutta dell’Assessorato alle Attività Economiche-Turismo – Patrimonio del Comune di Catanzaro, da cui si attende tempestivo aggiornamento.    

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.