- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

STRAPPO CONSUMATO, IL SINDACO DI SERRA AZZERA LA GIUNTA

Dopo i dissidi dei giorni scorsi, Bruno Luigi Tassone ha revocato le deleghe assessorili e si prepara al rimpasto

Fonte: ILVIZZARRO.IT

SERRA SAN BRUNO (VV) –  7 MARZO 2019 – Tanto tuonò che piovve.

Il primo cittadino di Serra San Bruno Luigi Tassone ha revocato i provvedimenti di nomina degli assessori comunali e le deleghe assegnate a tutti i componenti della maggioranza, azzerando in particolare l’esecutivo.

Il provvedimento, ormai nell’aria, è conseguenza dei dissidi registrati di recente all’interno della maggioranza amministrativa, con ben 3 componenti – il vice sindaco Valeria Giancotti, l’assessore all’Istruzione Brunella Albano e il consigliere comunale Walter Lagrotteria – che avevano deciso di abbandonare il Pd in polemica aperta con la gestione operata negli ultimi mesi dall’ex deputato Bruno Censore.

Lo strappo consumatosi nel partito proprio alla vigilia delle ultime Primarie ha dunque finito per avere conseguenze anche sull’assetto interno all’amministrazione e a tutta la maggioranza eletta con la lista “La Serra Rinasce” ormai quasi tre anni fa, tanto che i cinque amministratori comunali ancora fedeli alla linea dettata dal Pd – Francesco Zaffino, Maria Rosaria Franzè, Gina Figliuzzi, Adele La Rizza e Antonio Gallè – proprio ieri avevano esortato il primo cittadino ad operare un celere rimpasto e ridefinire le gerarchie interne alla maggioranza.

Tassone non si è fatto pregare e già dopo poche ore, nella mattinata di ieri ha dunque operato l’azzeramento delle cariche interne all’esecutivo.

Con l’atto pubblicato ieri mattina il sindaco ha inoltre fatto sapere che per il conseguimento degli obiettivi di mandato si riserverà di nominare la composizione della nuova Giunta con successivo e separato provvedimento.