Stampa Stampa
13

“STRADA DEI CARBONAI”, IL BALLETTO DELLE ORDINANZE


Susseguirsi di provvedimenti dei sindaci di Spadola, Sorianelli e Pizzoni. Adesso è di nuovo chiusa

Fonte: ILVIZZARRO.IT

PRESERRE (VV) –  14 GENNAIO 2019 – Chiusa al transito veicolare, poi riaperta, poi di nuovo chiusa.

È successo tutto in poche ore e in maniera caotica e poco coordinata tra i tre Comuni che hanno competenze sulla cosiddetta “strada dei carbonai”.

Una lunga e stretta lingua di asfalto che partendo da località “Croce Ferrata” tocca i territori di Spadola, Sorianello e Pizzoni e che da molti automobilisti viene utilizzata, da e per Soriano Calabro, come percorso alternativo alle tortuose curve dell’ex statale 182.

Una strada fiancheggiata da una folta vegetazione e caratterizzata da diverse zone d’ombra che in questi giorni di maltempo e forti gelate hanno favorito l’accumulo di ghiaccio su più punti della carreggiata.

Da qui le tre ordinanze di «chiusura temporanea al transito di tutti gli autoveicoli» al fine di «tutelare l’incolumità pubblica», emesse su segnalazione della Polizia di Stato, inizialmente e rispettivamente dal primo cittadino di Pizzoni, Tiziana De Nardo (ordinanza 1 del 07 gennaio 2019), dal primo cittadino di Sorianello, Sergio Cannatelli (ordinanza numero 2 dell’8 gennaio 2019) e dal primo cittadino di Spadola, Cosimo Piromalli (ordinanza 3 dell’8 gennaio 2019).

Ma l’unione di intenti tra i tre sindaci è durata pochissimo perché con iniziativa apparentemente “autonoma” proprio Piromalli, due giorni dopo, ha emesso una nuova disposizione atta alla riapertura della “strada dei carbonai” la quale «non presenta condizioni tali da rendere la transitabilità pericolosa” (ordinanza 4 del 10 gennaio 2019).

Atto al quale però i sindaci di Pizzoni e Sorianello non avevano dato seguito.

Ecco allora che ancora a distanza di un ulteriore giorno è stato piuttosto ancora il sindaco di Spadola, Cosimo Piromalli, a tornare nuovamente sui suoi passi e a disporre una nuova, la terza nel giro di poche ore, ordinanza (numero 5 dell’11 gennaio 2019) per la chiusura della “strada dei carbonai”, da considerarsi quindi, salvo nuovi ripensamenti, chiusa al momento al traffico veicolare per tutta la lunghezza del suo percorso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.